• Vaccini: tutte le notizie false che circolano in Rete
    Style
    Ok Salute

    Vaccini: tutte le notizie false che circolano in Rete

    I vaccini contengono ingredienti pericolosi: FALSO I vaccini contengono: - l'antigene , cioè il virus o il batterio attenuato o inattivato. - Acqua distillata sterile o soluzione fisiologica sterile. - Conservanti, come sali di alluminio che stimolano la risposta immunitaria. - Albumina e gelatina. - Piccolissime dosi di antibiotico per prevenire la crescita batterica. Dal 2002 non si usano più conservanti a base di mercurio. I vaccini sono quindi molto sicuri. Provocano reazioni allergiche solo in un caso ogni 2 milioni di somministrazioni. I vaccini causano l'autismo: FALSO  Non esiste alcuno studio scientifico che dimostri questa affermazione . L'unico che sosteneva questa affermazione è stato smentito da qualsiasi università e istituto di ricerca. Era stato condotto dal medico inglese Andrew Jeremy Wakefield, solo che si scoprì che era stato pagato per alterare i risultati al fine di supportare una serie di cause giudiziarie intentate da un avvocato contro le case farmaceutiche produttrici dei vaccini. Inoltre si scoprì che Wakefield aveva brevettato un sistema di vaccini separato per sostituire il trivalente che aveva additato come causa dell'autismo. Per questi motivi il medico è stato radiato dall'ordine dei medici britannico. Meglio l'infezione naturale: FALSO I vaccini non sono contro natura, anzi: agiscono proprio utilizzando i meccanismi di difesa naturali , stimolando una risposta immunitaria capace di produrre anticorpi. Il vaccino permette quindi di proteggersi dalle malattie infettive senza andare incontro alle complicanze, che nel mondo uccidono tre milioni di bambini ogni anno. Ad esempio il morbillo causa l'encefalite in un bambino ogni mille colpiti e la morte di due ogni mille. Il vaccino può causare una reazione allergica in un bambino ogni 2 milioni.  Duemila volte di meno, una percentuale che non dà spazio ad alcuna discussione. I vaccini in un'unica puntura sono dannosi: FALSO Il nostro sistema immunitario riconosce e risponde a un enorme numero di antigeni. Ogni bambino avrebbe in linea teorica la capacità di rispondere a circa 10.000 vaccini contemporaneamente. Indeboliscono il sistema immunitario: FALSO Fin dalle prime ore di vita il nostro sistema immunitario produce anticorpi contro le migliaia di virus che incontra. Come si diceva prima un bambino può rispondere a circa 10.000 vaccini contemporaneamente. Oggi iniettiamo "solo" 14 antigeni: una quantità irrisoria per il nostro sistema immunitario. Le malattie infettive stanno scomparendo: FALSO Le malattie infettive stanno scomparendo proprio grazie alle vaccinazioni , non certo grazie ai migliori livelli delle condizioni igieniche ed economiche. Ad esempio la poliomielite è stata endemica in Europa anche durante il boom economico degli anni Cinquanta e Sessanta . Solo dopo l'introduzione del vaccino anti-polio la malattia è praticamente scomparsa. Allora non vaccino mio figlio: SBAGLIATO Bisogna sempre essere allerta. Ad esempio la scomparsa del vaiolo , malattia che uccideva 5 milioni di persone al mondo, è dovuto ai vaccini , ma per altre patologie c'è ancora molto da fare, perché nel mondo ci sono ancora dei focolai. Inutile il vaccino contro l'influenza: FALSO L'influenza è una delle malattie infettive più diffuse: ogni anno solo in Italia colpisce tra i 5 e gli 8 milioni di persone, causando circa 8.000 morti all'anno. La vaccinazione è in grado proprio di ridurre le complicanze, le ospedalizzazioni e le morti. L'influenza si può prendere anche se vaccinati, perché da una parte occorrono due settimane prima che la protezione sia ottimale, dall'altra perché il virus cambia velocemente. Quindi qualche episodio c'è, ma su larga scala i dati evidenziano come il vaccino sia fondamentale nella riduzione dei casi più gravi. Non proteggono il 100% dei vaccinati: VERO Questa è un'argomentazione a favore dei vaccini, non certo contraria . Proprio perché i vaccini non hanno un'efficacia del 100%, bisogna mantenere percentuali di coperture vaccinali il più alto possibile. Più è alto il numero di persone immunizzate, più bassi saranno i tassi di trasmissione delle malattie. Questo vale anche per le persone che non hanno risposto in maniera efficace ai vaccini, la cosiddetta immunità di gregge, cioè l’immunità che si ottiene quando la vaccinazione di una parte della popolazione offre una protezione agli individui non protetti.   TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE  Meningite: muore 24enne. I medici: «Vaccinate i bambini» Diabete di tipo 2: vaccino anti influenza riduce rischio mortalità Papilloma virus: l’Ema, «Vaccini sicuri ed efficaci» Vaccini, radiazione per i medici che li sconsigliano

  • Paura di volare per 7 italiani su 10. Ecco come superarla
    Style
    Ok Salute

    Paura di volare per 7 italiani su 10. Ecco come superarla

    I numeri emergono da un sondaggio realizzato da Eurodap, l' Associazione europea disturbi da attacchi di panico , a cui hanno risposto 568 persone di ambosessi dai 25 ai 65 anni. Il 67% delle persone detesta prendere l’aereo, perché ha la sensazione di non avere il controllo del mezzo e, quindi, della situazione in generale. Il 77% teme un possibile attentato. Il 69% preferisce spostarsi con mezzi alternativi come il treno (37%) o altri mezzi su strada (45%). Solo in pochi amano prendere l’aereo per raggiungere le mete dei loro viaggi (17%). L'ansia da aereo colpisce indistintamente grandi, piccoli, uomini e donne. Soprattutto, però, colpisce i viaggiatori occasionali , più suscettibili perché meno abituati al mezzo. C'è chi si agita prima di partire e poi, una volta decolatto, si rilassa. Altri, invece,  convivono con l'ansia per tutto il tragitto e hanno picchi di agitazione in caso, ad esempio, di turbolenza . Aerofobia Si può parlare di aerofobia quando si verifica una vera e propria paura , caratterizzata da sintomi di questo tipo: tachicardia , sudorazione , vertigini , aumento della vigilanza dei sensi , mal di testa , tremori , diarrea (questo in particolare accade perché il nostro cervello e il nostro stomaco sono molto legati ). Ovviamente la sintomatologia risente di una forte componente individuale . Come gestirla Nella maggior parte dei viaggiatori, però, l'ansia di volare è facilmente gestibile con esercizi di autocontrollo o grazie al supporto di amici, colleghi, parenti con cui si viaggia. Nel nostro video qualche consiglio per superare la tensione e godersi il volo in tranquillità. TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE Cosa mangiare in aereo per combattere ansia, gonfiore e jet lag? Tutti i segreti del perfetto viaggio in aereo Fitte intercostali: sai perché vengono? Quando devi preoccuparti? Tè verde: tutti i benefici dimostrati dalla scienza

  • Denti: sai cosa usare per pulire gli spazi interni?
    Style
    Ok Salute

    Denti: sai cosa usare per pulire gli spazi interni?

    Oltre a un corretto spazzolamento e all'uso del collutorio, è necessario tenere ben puliti anche gli spazi inter-prossimali , quelli cioè tra un dente e l’altro, perché è proprio in questa zona che si annidano i batteri più pericolosi . Recenti ricerche hanno però dimostrato che solo il 10% della popolazione mondiale è in grado di usare il filo interdentale in maniera corretta e senza creare danni alle gengive. Quale potrebbe essere, dunque, l'alternativa? Guardate il video per scoprirlo. TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE Ti lavi male o poco i denti? Ecco cosa può succederti Sbiancamento dei denti: quando e come farlo Ti lavi i denti subito dopo mangiato? Niente di più sbagliato Il prosecco rovina i denti? Fanno molto peggio altre bevande

  • Le lampade non preparano la pelle all’abbronzatura
    Style
    Ok Salute

    Le lampade non preparano la pelle all’abbronzatura

    Per evitare di fare la figura delle mozzarelle in spiaggia,  c’è chi corre nei centri estetici per sottoporsi a qualche lampada abbronzante , convinto che ciò possa ripararlo da  scottature   e altri disturbi cutanei. Lampade e abbronzatura: bisogna farle prima di esporsi al sole? In realtà si tratta solo di un luogo comune. Sottoporsi a lampade e docce abbronzanti per preparare la pelle al sole estivo non ha alcuna valenza scientifica, anzi.  Venti minuti di esposizione ai raggi della lampada equivalgono a 200/300 minuti sotto al sole  naturale del mese di agosto  e ciò comporta esattamente gli stessi gravi rischi. Allora come ci si può proteggere? L’unico modo efficace per non correre il rischio di scottarsi e sviluppare, in futuro, un tumore della pelle, è difendersi con  creme solari  adatte al proprio fototipo (scopri qui quello a cui appartieni), da applicare almeno ogni due ore per avere massima protezione.  Sarebbe meglio evitare gli orari centrali della giornata (dalle 11 alle 16)  ma se proprio non ce la fate a resistere al richiamo della spiaggia, bisogna stare all’ombra e proteggersi molto. La protezione deve essere almeno 30 dalle 11 alle 15. TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE Melanoma: +32% di rischio con 30 lampade in tutta la vita Le 10 regole per un’abbronzatura bella e in salute Scottature: l’ombrellone o crema solare, cosa protegge di più? I cibi arancioni fanno bene all’abbronzatura?  

  • Timpano: si può perforare dopo un’immersione o una salita in montagna?
    Style
    Ok Salute

    Timpano: si può perforare dopo un’immersione o una salita in montagna?

    Un viaggio in aereo, una passeggiata ad alta quota o, ancora, un'immersione subacquea: è possibile che durante queste attività, complice uno sbalzo pressorio non indifferente, si possa verificare la perforazione del timpano ? Ci risponde  Tindaro Amaina , otorinolaringoiatra di Humanitas Gavazzeni (Bg) e Humanitas San Pio X (Mi), il quale spiega anche quali sono i segni caratteristici di questo evento improvviso. Chiara Caretoni TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE Udito e calo dell’udito: tutto quello che c’è da sapere Mal d’orecchio dopo un tuffo? Ecco cosa fare Tappi cerume: cosa fare e non fare per pulire le orecchie Acufene: tutto quello che c’è da sapere sui suoni “fantasma”

  • Estate 2018: i bikini delle celebrity da cui prendere ispirazione
    Style
    MTT

    Estate 2018: i bikini delle celebrity da cui prendere ispirazione

    Dal costume color carne di Federica Nargi al bikini di ciniglia di Chiara Ferragni: su Instagram le celebrity italiane sfoggiano diversi modelli e stili da cui prendere ispirazione per le vacanze. 

  • Videogames: Fortnite è il nuovo survivor game da record!
    Style
    Condividi TV

    Videogames: Fortnite è il nuovo survivor game da record!

    Il gioco conta oltre 40 milioni di player in tutto il mondo

  • Come preparare i sushi maki
    Style
    Condividi TV

    Come preparare i sushi maki

    Ecco come preparare i famosi rotolini di riso giapponesi

  • Come dare luce ai capelli tinti
    Style
    Condividi TV

    Come dare luce ai capelli tinti

    Se i vostri capelli sono tinti e hanno perso lucidità, niente paura: ecco come rimediare

  • Attacchi di animali: quando il pericolo viene dalla terra
    Style
    Condividi TV

    Attacchi di animali: quando il pericolo viene dalla terra

    Lo sapevi che un animale come l'ippopotamo causa 500 morti ogni anno?

  • Quali malattie può “curare” la dieta chetogenica?
    Style
    Ok Salute

    Quali malattie può “curare” la dieta chetogenica?

    Molto utilizzata in neurologia , soprattutto come cura per emicrania ed epilessia (nei casi in cui il paziente non risponde alla terapia farmacologica), la dieta chetogenica lascia aperte ipotesi di studio anche nel campo della patologie neurodegenerative . Michela Barichella , presidente di  Brain and Malnutrition , nella videointervista spiega le caratteristiche di questo regime alimentare e i suoi potenziali utilizzi nella cura di malattie e per perdere peso . La dieta La dieta chetogenica si basa sulla r iduzione o sull'eliminazione completa degli zuccheri dalla propria alimentazione per un breve periodo di tempo. Alla ricerca di fonti alternative di energia, l’organismo inizia a bruciare i grassi , elaborando nel fegato delle sostanze chiamate “corpi chetonici” . TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE Tutti pazzi per la dieta chetogenica. Ecco quello che devi sapere Dieta chetogenica: scopri gli alimenti consentiti e il menù Una dieta ricca di proteine fa venire il cancro? Crisi epilettica davanti a noi? Ecco come comportarci

  • Le migliori app per ottenere guadagni extra
    Style
    Condividi TV

    Le migliori app per ottenere guadagni extra

    Con queste app potresti arrotondare i tuoi guadagni ogni mese

  • La verità dietro i cerchi nel grano
    Style
    Condividi TV

    La verità dietro i cerchi nel grano

    Inizialmente qualcuno pensò pure che fossero di origine aliena, ma poi venne svelata la verità

  • Vuoi iniziare a giocare a tennis? Ecco alcuni consigli!
    Style
    Condividi TV

    Vuoi iniziare a giocare a tennis? Ecco alcuni consigli!

    Valuta questi suggerimenti se sei agli inizi

  • 11 segni di carenza della vitamina B12
    Style
    Condividi TV

    11 segni di carenza della vitamina B12

    Se uno di questi sintomi potresti avere bisogno integrare questa vitamina essenziale per il tuo organismo

  • I migliori attrezzi per allenarsi a casa, divertendosi
    Style
    HuffPost Italia

    I migliori attrezzi per allenarsi a casa, divertendosi

    I giornalisti de L'Huffpost, scelgono e raccomandano in maniera indipendente

  • I 10 ristoranti migliori al mondo
    Style
    MTT

    I 10 ristoranti migliori al mondo

    Un italiano sul tetto del mondo gastronomico. Sono stati annunciati ieri, infatti, i The World’s 50 Best Restaurans, cioè i 50 migliori ristoranti al mondo. E al primo posto, come detto, c’è uno chef italiano, quel Massimo Bottura che con la sua Osteria Francescana è stato nominato Miglior ristorante del Mondo per la seconda volta.

  • Sangue dal naso: è giusto portare la testa indietro?
    Style
    Ok Salute

    Sangue dal naso: è giusto portare la testa indietro?

    Se in estate ti sanguina spesso il naso (epistassi) , in maniera più o meno abbondante, probabilmente il motivo è da ricercare negli sbalzi di temperatura , che possono causare la rottura di piccoli capillari all'interno del naso. In passato mamme e nonne sostenevano che per fermare il sanguinamento dal naso fosse necessario  portare la testa all’indietro . È davvero una pratica utile? Guarda il video per scoprirlo. TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE Sangue dal naso, tutte le cause Francesco Facchinetti: un fiume di sangue dal naso Sangue dal naso? Basta la soluzione salina Naso chiuso? Tutte le soluzioni    

  • Educazione alimentare e cuore: gli impegni della Gruppo San Donato Foundation
    Style
    Ok Salute

    Educazione alimentare e cuore: gli impegni della Gruppo San Donato Foundation

    Educare le nuove generazioni a mangiare in modo sano e sostenibile e vivere meglio e più a lungo con un cuore in salute. Sono queste le anime dei progetti della Gruppo San Donato Foundation , la fondazione dell'azienda ospedaliera lombarda nata nel 1995 . Tra le iniziative della GSD Foundation, i progetti EAT e COR , di cui ci parla nella videointervista Gilda Gastaldi , presidente della fondazione. TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE Gruppo San Donato, Paolo Rotelli: «Nuovi profili per nuove sfide» Cibo e bambini: «Non mi piace, non lo voglio!». E’ la neofobia alimentare 10 fake news sull’alimentazione che girano sul web Dieta salva cuore: i cardiologi sfatano i falsi miti

  • Ti sudano i piedi? Ecco tutti i rimedi naturali
    Style
    Ok Salute

    Ti sudano i piedi? Ecco tutti i rimedi naturali

    La salute dei piedi, anche per quanto riguarda l'eccesso di sudore, parte dalla scarpe. Iperidrosi plantare In questi casi si parla di iperidrosi plantare. Può essere tenuta sotto controllo, ma difficilmente combattuta del tutto . Solo scarpe traspiranti  Il primo consiglio è quello di usare scarpe traspiranti evitando quelle plastificate. Ricordarsi poi di lavarle spesso in lavatrice, chiuse in un apposito sacchetto o in una federa. Una volta asciutte si consiglia di inserire del bicarbonato che assorbe gli odori. È buona norma anche usare calzini assorbenti o traspiranti Un’altra accortezza da prendere in considerazione, riguarda il tipo di calzini da indossare. È sempre meglio scegliere quelli assorbenti o traspiranti. Pediluvi  Anche i pediluvi sono un’ottima soluzione per cercare di eliminare il problema. Lavate i piedi spesso, e cambiate sempre i vostri calzini. Un bel pediluvio con il bicarbonato , effettuato ogni sera, vi aiuterà a migliorare la situazione. Dopo il pediluvio , asciugate molto bene i piedi e ricordatevi di cospargere un po’ di talco  sul piede prima di rimettere i vostri calzini.   TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE  Il talco evita la sudorazione e il cattivo odore dei piedi? Micosi alle unghie dei piedi? Colpa del sudore Cura di bellezza per i piedi? Cammina in spiaggia Unghie dei piedi e funghi: ecco cosa fare

  • Meghan Markle al debutto nel mitico Ascot
    Style
    MTT

    Meghan Markle al debutto nel mitico Ascot

    L’appuntamento di Ascot è uno degli eventi mondani più attesi in Gran Bretagna. Nell’ippodromo della cittadina del Berkshire non si danno appuntamento solo cavalli e fantini, ma anche la creme della nobiltà inglese. E, quest’anno, ha debuttato anche la Duchessa del Sussex Meghan Markle che, ancora una volta, si è distinta per la sua classe.

  • Sesso, le dieci leggende (pericolose) metropolitane
    Style
    MTT

    Sesso, le dieci leggende (pericolose) metropolitane

    Gli italiani e il sesso, un rapporto difficile. Latin lover per definizione, gli italiani vedono comunque tradizionalmente il sesso come tabù. In famiglia non se ne parla, a scuola men che meno, è qualcosa che si fa, ma non si dice. Così, però, il passaparola imbarazzato – soprattutto tra i più giovani – permettono alle leggende metropolitane di diventare realtà. E spesso quello che gli uomini e le donne pensano sul sesso è falso e pericoloso.

  • Tutte le mamme vip del 2018
    Style
    MTT

    Tutte le mamme vip del 2018

    Si preannuncia un’estate di pancioni vip . Tantissime celebs , infatti, sono in dolce attesa . Alcune sono prossime al parto, si tratta solo di una questione di giorni, come nel caso di Eva Longoria . Altre, invece, hanno appena iniziato la gravidanza, come Costanza Caracciolo , che non ha ancora confermato la dolce attesa in via ufficiale.

  • 10 consigli per tenere lontano il mal di schiena durante l'estate
    Style
    MTT

    10 consigli per tenere lontano il mal di schiena durante l'estate

    L’estate è la stagione dell’aria aperta, del sole, delle vacanze. E, spesso, del mal di schiena. Per combattere questo malanno è necessario prendere alcuni accorgimenti, prediligendo sempre la vacanza, al mare o in montagna, per ‘rigenerare’ la colonna vertebrale. Sicuramente il sì è per tutte le attività di rinforzo, come passeggiate (soprattutto nell’acqua) e lo stretching. Un deciso no invece ai luoghi umidi, agli sport sulla sabbia a ritmo prolungato e a sforzi una tantum molto pesanti. In particolare è l’acqua la maggiore alleata per la salute della schiena. Ma ci sono altri consigli da seguire: eccoli tutti nella nostra gallery. Guarda anche:

  • Sicuri che il sushi sia sano?
    Style
    Ok Salute

    Sicuri che il sushi sia sano?

    Il sushi può essere una scelta salutare. Specialmente quando contiene verdure , frutti di mare e pesce ricchi di omega-3 e piccole quantità di avocado , salutare per il cuore perché fonte di grassi buoni.  Scopri qui 5 buoni motivi per mangiarlo La dieta giapponese è considerata salutare  Dopotutto, il sushi arriva dal Giappone ed è stato dimostrato scientificamente come la dieta di questo Paese, similmente a quella mediterranea, sia positiva per la salute . Una ricerca del National Centre for Global Health and Medicine di Tokyo,  pubblicata  sul  British Medical Journal , ha stilato  le linee guida alimentari giapponesi . Queste prevedono un consumo equilibrato di cereali, ortaggi, frutta, pesce e poca carne. Così facendo ci sarà un minore rischio di morte prematura per tutte le cause, incluse le malattie cardiovascolari . Questo ovviamente non significa che il sushi che troviamo nelle città italiane sia una certezza e faccia indistintamente bene . Anzi, andando oltre la ricetta di base, i piatti proposti  possono essere ricchi di calorie e sale . Il rischio intossicazioni Gran parte del pesce servito nei ristoranti giapponesi è crudo . Bisogna prestare quindi massima attenzione per non rischiare delle tossinfezioni . Se non vengono rispettate le norme igieniche, che prevedono un corretto abbattimento del pesce crudo, è possibile entrare in contatto con l' Anisakis , una parassitosi che può infestare il pesce e causare disturbi anche gravi nell'uomo . Il consiglio è quello di diffidare dei ristoranti con formula all-you-can-eat con prezzi particolarmente stracciati. Se con 10 euro si può mangiare tutto ciò che si vuole e al mercato il pesce costa 30 euro al kg, la qualità del pesce non può essere buona.   TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE I cibi light sono davvero più leggeri? Tutta la verità Ami il Fast food? Attento, per il nostro sistema immunitario è come un’infezione I cibi più buoni del mondo. La pizza italiana è seconda La dieta giapponese come la mediterranea: allunga la vita