È arrivato quel momento dell'anno in cui prenotare (questi) trattamenti anticellulite (efficaci)

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Delmaine Donson - Getty Images
Photo credit: Delmaine Donson - Getty Images

Tutto è possibile, anche sbarazzarsi dell'odiata cellulite. Quel che conta, abbiamo capito a furia di intervistare esperti sul tema che ci tocca da molto vicino, è partire da un cambiamento di stile di vita, salutando zucchero, alcolici ed eccessi di sale e iniziando a praticare sport o, se si detesta l'idea dell'allenamento, darsi alle passeggiate all'aria aperta (una volta al giorno e non si sbaglia). Detto questo, vige la regola di una buona routine beauty, non solo applicando religiosamente la crema anticellulite mattino e sera (molto valide quelle dei marchi Guam, Rilastil, Somatoline, Korff e Collistar, ndr), ma anche e soprattutto investendo in un ciclo di trattamenti anticellulite mirati al problema, affidandosi alle mani di esperti qualificati, per ottenere un pacchetto cucito su misura delle proprie esigenze e del proprio inestetismo. Ecco una selezione dei migliori trattamenti anticellulite.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

I trattamenti anticellulite più risolutivi

Venus Legacy + Carbossiterapia

Come spiega Carlo Borriello, medico chirurgo specialista in chirurgia maxillo facciale di Medical Beauty Spot, "la combinazione di Venus Legacy, una potente radiofrequenza multipolare con campi elettromagnetici pulsati, e carbossiterapia, somministrazione di anidride carbonica, permette in poche sedute di ridurre l'adipe in eccesso, rimodellare la silhouette, rendere la pelle compatta, liscia e omogenea, riducendo ritenzione idrica e pelle a buccia d'arancia. Zero tempi di recupero".

Impacco con alghe marine

Secondo il team beauty di Lefay Spa Resort, "l'impacco con alghe marine rappresenta un vero toccasana per chi soffre di cellulite mista a ritenzione di liquidi. Ricchissime di vitamine, oligoelementi e sali minerali, le alghe svolgono un effetto triplice - tonificante, snellente e detossinante -, aiutando a combattere la pelle con cellulite e drenando i tessuti. L'ideale è far seguire al trattamento con impacco un massaggio manuale mirato".

Mesoterapia

Come ricorda Valentina Finotti, medico estetico e chirurgo plastico di Clinica Sotherga Milano: "tra i trattamenti più indicati contro il binomio ritenzione idrica e cellulite, consiglio la mesoterapia. Questo protocollo consente di disintossicare l’organismo dalle scorie, andando ad espellere i liquidi in eccesso e le tossine. La mesoterapia prevede la somministrazione con un ago sottile di farmaci o sostanze omeopatiche mirati, per smuovere i liquidi ristagnati presenti nei tessuti cutanei e sottocutanei, aiutando anche in presenza di adipe ostinato".

Linfodrenaggio + fango termale

Se non amate l'idea degli aghi (possiamo capirvi), orientatevi sulla combo linfodrenaggio e impacchi di fango termale. Secondo Catia De Marie, resident manager Aquaria Thermal SPA Terme di Sirmione, "un ciclo di trattamenti a base di fango termale tiepido, addizionato con oli essenziali di alloro, sandalo, pompelmo, jojoba e cedro, favorisce il drenaggio dei liquidi in eccesso, riducendo la cellulite. Se a ciò si somma l'azione di un massaggio linfodrenante, con manovre che aiutano a smuovere ed eliminare i liquidi in eccesso, contrastando le adiposità, il gioco è fatto".

Diatermia + onde d’urto

Per affrontare tanto la cellulite, quanto la pelle poco tonica e compatta, Elisa Della Nina, naturopata operatrice in biorisonanza dello staff del professor Carlo Tremolada di Image Regenerative Clinic Milano consiglia di associare due tecnologie sinergiche. "Le onde d’urto sono onde acustiche in grado di attivare i naturali processi biologici di riparazione: grazie alle loro proprietà antinfiammatorie, si rivelano utili per affrontare la cellulite in ogni suo stadio, persino i più avanzati, come il fibroso e lo scelrotico. Dal suo canto, la diatermia sfrutta specifiche onde radio (radiofrequenza), tonificando i tessuti e agendo sul grasso localizzato"

Massaggio Palper Rouler

Fan del massaggio manuale? Secondo Isabella Ciolino, co-founder Palper Rouler Atelier Milano, "il massaggio Palper Rouler nasce a fine Ottocento per lavorare la massa grassa ed eliminare le infiammazioni. Sviluppata e perfezionata nel corso del tempo, oggi questa tecnica manuale molto energica viene usata principalmente a scopo anticellulite. Attraverso manovre e sequenze molto precise, si agisce ugualmente sia sull’accumulo di grassi e tossine, che sulla tonicità e compattezza dei tessuti. Calcolate circa 25 minuti per seduta".