È morta Sarah Harding: la star delle Girls Aloud stroncata dal cancro a 39 anni

·1 minuto per la lettura

Sarah Harding se n’è andata a soli 39 anni.

La star delle Girls Aloud è morta ieri, domenica 5 settembre, dopo una battaglia contro il cancro.

A dare il drammatico annuncio è stata la madre della cantante britannica, Marie, con un comunicato.

«Con profonda tristezza condivido la notizia della morte della mia bellissima figlia Sarah», ha scritto la donna. «Molti di voi sapranno della sua battaglia contro il cancro, che ha combattuto dalla diagnosi fino all’ultimo giorno. Se n’è andata stamattina, pacificamente».

«Vorrei ringraziarvi tutti per il supporto che ci avete dato nell’ultimo anno - ha proseguito la signora Marie -. Significava molto per Sarah, sapere di essere amata le dava forza e conforto. So anche che non vorrebbe essere ricordata per questa malattia terribile: era una stella luminosa e spero che la ricorderete così».

A Sarah era stato diagnosticato un tumore al seno nell’agosto 2020. A marzo la cantante aveva confermato che la malattia si era diffusa ad altre parti del corpo.

Dopo la notizia, l’ex compagna di band, Nadine Coyle, ha postato un toccante tributo su Instagram: «Sono assolutamente devastata.

Non riesco a trovare parole che possano esprimere il modo in cui mi sento per questa ragazza e ciò che significava per me. So che molti di voi si sentiranno così. Per adesso, vi mando solo molto amore».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli