3 integratori naturali da usare per regolarizzare il ciclo

ciclo irregolare
ciclo irregolare

Molte giovani donne soffrono di problemi legati alla regolarizzazione del ciclo. E non trovano una soluzione. Scopriamo insieme 3 integratori naturali che servono a migliorare la regolarità del ciclo mestruale.

Ciclo irregolare, ecco gli integratori naturali da usare

Tante donne hanno un ciclo mestruale irregolare. Ci sono diverse possibili cause, legate alla vita ormonale femminile, a volte dovute a cause chimiche o a condizioni fisiche, ma anche a blocchi psicologici. La figura del ginecologo è essenziale per scoprire la causa e capire come intervenire.

Dopo essersi accertati che l’assenza oppure l’irregolarità del ciclo non sia dovuta a malattie più gravi che richiedono l’intervento del ginecologo, ecco 3 integratori naturali da usare.

Agnocasto: in estratto idroalcolico, gli integratori naturali a base di agnocasto possono sollecitare la produzione degli ormoni ipofisari. Si tratta quindi di un rimedio utile in caso di amenorrea, oligomenorrea o polimenorrea e anche per la sindrome premestruale. Agisce sui recettori degli estrogeni e inibisce il rilascio di prolattina.

Angelica Sinensis: l’angelica è stata definita il ginseng femminile, perché particolarmente indicata per riequilibrare la condizione di disordine mestruale. Ricco di fitoestrogeni, questo rimedio è indicato in caso di irregolarità mestruali, amenorrea, dismenorrea, con crampi e tensioni addominali, flusso scarso. Può essere assunta in estratto idroalcolico.

Soluzione Idroalcolica Salvia: detta anche tintura madre, è ottenuta dalla macerazione in acqua ed alcool della parte aerea fresca della pianta. Si utilizza nella quantità di 60 gocce, 2 volte al giorno (totale 120 gocce), sciolte in un po’ d’acqua.

Ciclo irregolare, come riconoscerlo e le cause

Per mestruazioni irregolari si intende quando le fasi del ciclo mestruale non si alternano nei tempi compresi tra i 24 e 31 giorni. Esistono diversi tipi di mestruazioni irregolari: amenorrea periodica, salto del ciclo, polimenorrea con cicli ravvicinati, menorragia con flusso molto abbondante, oligomenorrea con cicli distanziati, flussi scarsi.

Polimenorrea quando le mestruazioni si manifestano per diversi mesi in modo troppo ravvicinato, con un ritmo inferiore ai 24 giorni.

Oligomenorrea quando le mestruazioni ritardano e si presentano per diversi mesi oltre i 35 giorni.

Amenorrea quando si manifesta un’assenza prolungata del ciclo, in genere oltre i 90 giorni.

I motivi e le principali cause dell’irregolarità del ciclo sono legate a:

Squilibri ormonali: ad esempio nelle ragazze in adolescenza che hanno appena iniziato ad avere il ciclo, nelle donne che stanno entrando in menopausa, dopo il parto e in allattamento.

Stress: ansia, nervosismo o traumi emotivi possono portare ad un’alterazione del ciclo.

Sforzi fisici intensi: è per questo, per esempio, che le atlete hanno un ciclo irregolare.

Disordini alimentari: ad esempio in caso di eccessiva magrezza o al contrario di obesità.

Assunzione di farmaci: in particolare di antidepressivi o rimedi contro la nausea.

Ecco alcuni consigli pratici da associare al consulto ginecologico e ai rimedi naturali per regolare il ciclo:

  • Avere un’alimentazione sana ed equilibrata evitando sia il sottopeso sia il sovrappeso, non seguire diete sbilanciate e non saltare i pasti

  • Praticare sport e movimento in modo adeguato in base alle proprie necessità e capacità

  • Dormire un numero adeguato di ore

  • Evitare uno stile di vita eccessivamente stressante