5 consigli su come arredare un open space

5 consigli su come arredare un open space
5 consigli su come arredare un open space

Non è sempre semplice capire come arredare un open space. Trattandosi di un unico spazio aperto in cui è generalmente compresa tutta la zona giorno del nostro appartamento, e cioè cucina e soggiorno (che negli appartamenti tradizionali sono divisi da una parete), è infatti fondamentare scegliere i mobili ed utensili giusti, posizionandoli correttamente in modo da non compromettere la funzionalità della nostra abitazione.

Abbiamo quindi spulciato nelle varie riviste e blog dedicati alla casa e al design degli spazi interni, raccogliendo 5 consigli utili su come arredare un open space. Eccoli di seguito:

1 - L'importanza dell'illuminazione

Luce ed elementi di illuminazione sono fondamentali in un open space. Ambienti troppo poco illuminati o, al contrario, eccessivamente abbagliati può essere uno svantaggio per gli occhi di chi li vive. Ecco perché è importante abbinare l'illuminazione ai materiali della nostra abitazione: ad esempio, con un parquet rovere e pareti avorio, una temperatura di luce naturale (3500k) donerà un mood caldo allo spazio, tendente al giallo. Se invece l'arredo è perlopiù bianco, con pavimenti grigi o chiari e luci fredde (5500k), l’ambiente tenderà verso un mood freddo.

Se possibile, considerate sempre l'installazione di un lampadario direttamente sul tavolo da pranzo, luci a faretto nell'area del soggiorno e lampade sospese in cucina.

2 - ...e dei colori

La resa cromatica è un altro aspetto importantissimo per creare armonia fra tutti gli elementi dell'open space. Utilizzate, per esempio, un'unica tonalità di colore per le pareti, così come per i pavimenti: questo aiuterà a rafforzare l'idea di un ambiente spazioso. E vi sveliamo un segreto: i pavimenti in legno, soprattutto quelli di colore chiaro, aumentano la percezione di spazio.

VIDEO - Mauro e Wanda Icardi, nuova casa a Milano

3 - Accessori piccoli ma di grande personalità

Dimenticatevi i grandi divani, i grandi tavoli e i grandi quadri: oggi quello che conta molto più della dimensione è la personalità degli oggetti di cui ci circondiamo. Sono i dettagli degli accessori a fare la differenza in un ambiente. Quello che conta è disporli con uno stile univoco in tutto l'open space. Per esempio: se vi piacciono le decorazioni in legno, potete pensare di utilizzare oggetti in legno in diversi punti della casa (come cornici in legno, ciotole portafrutta in legno in cucina, mensole in legno in bagno...).

4 - Delimitare gli spazi

È vero: la caratteristica principale dell'open space è quella di essere un unico spazio aperto senza pareti e barriere, ma è vero anche che alle volte un'unica superficie può essere eccessiva o fastidiosa. Provate dunque a delimitare gli spazi sulla base dell'utilizzo dell'area in questione. Anche solo un tappeto è sufficiente per raggruppare i mobili e creare una stanza a sé all'interno di una stanza più grande.

5 - Disporre i mobili in modo fluttuante

Se il vostro open space ha dimensioni grandi, evitate disporre i mobili utilizzando le pareti come guida. Se invece li posizionate in modo "fluttuante" riuscirete a creare spazi virtualmente separati per la conversazione, l'intrattenimento e la cucina. Per esempio, non è necessario che il divano sia appoggiato al muro: osate, mettetelo al centro della stanza e aiutatevi con un tavolino da caffè per aggiungere una "parete" immaginaria.

VIDEO - Arredare casa con un budget ridotto

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli