5 cose che dovresti sapere dello stile minimalista by Jil Sander prima di fiondarti su +J di UNIQLO

Di Guia Rossi
·4 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Photo, Guia Rossi
Photo credit: Courtesy Photo, Guia Rossi

From Cosmopolitan

Forte e puro sono i due aggettivi che la designer tedesca ha usato più spesso nel descrivere il suo lavoro e dunque lo stile che l'ha resa pioniera di un gusto ormai cult. E il ritorno della collaborazione moda autunno inverno 2020 di UNIQLO con la leggendaria designer di Amburgo Jil Sander riporta alla ribalta quell'inconfondibile touch moderno ed essenziale che ha riscritto l'estetica femminile e maschile degli ultimi 40 anni. Quell'estetica così secca e pulita ha parlato e continua a farlo sussurrando alle orecchie di donne e uomini indipendenti e intraprendenti animati da una grande considerazione di se stessi. Se non è empowerment questo. Con il drop +J la moda 2020 ritrova così gli elementi giusti per organizzare un guardaroba destinato a durare nel tempo. Per dirla in breve, un armadio timeless.


Prima di fiondarti sul sito di Uniqlo online alla ricerca dei pezzi iconici di +J dall'estetica così essenziale per la moda 2020, occorre fare un passo indietro a quelli che sono stati i passaggi cruciali nella vita della designer tedesca per comprenderne, di quel mitico stile Jil Sander, i fondamentali assoluti.

Chi è Jil Sander, la direttrice creativa di se stessa che ha sempre creduto nelle sue idee

Photo credit: ullstein bild - Getty Images
Photo credit: ullstein bild - Getty Images
  1. ♥ Se a 18 anni è volata negli U.S per completare gli studi, nel 1968 a soli 25 anni apre il suo brand eponimo, Jil Sander Moden, a cui associa un negozio concept, mai visto prima in Germania, in cui vende sia le creazioni che disegna, sia quelle di designer avant-garde francesi e italiani. Prima di allora Jil Sander è stata fashion editor per diverse riviste di moda. Le vie della moda sono infinite.

  2. ♥ Le prime sfilate Jil Sander (a Parigi nel '75 e '76) non sono state proprio dei gran successoni. Qualche stagione dopo invece, a Milano, scoppia il fenomeno e lei diventa una star.

  3. ♥ Nel 1979 lancia il suo primo profumo Jil Sander Woman Pure, mettendoci non solo il nome ma pure la faccia: la modella nella pubblicità è proprio lei e così facendo la sua immagine diventa l'incarnazione iconica della modernità.

  4. ♥ Il suo minimlismo non ha mai cercato di copiare il "solito" guardaroba maschile per potersi identificare facilmente nel sinonimo di un'estetica asciutta, quanto a dare invece una rilettura concentrata a capi basici attraverso costruzioni curatissime e una ricerca di forme essenziali adatte alle bodyshape di tutti.

  5. ♥ Il suo capo feticcio? Una t-shirt bianca in cotone egiziano finissimo dal fitting perfetto.

UNIQLO e Jil Sander, perché vale la pena avere un capo +J

Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

Era il 2009 quando UNIQLO e la leggendaria fashion designer Jil Sander lanciano insieme una nuova linea dal nome più che sintetico: +J. Una serie di capi che ruotava attorno al concetto “Open the Future,” pronto ad aprire la strada a nuove possibilità nell’abbigliamento uomo e donna. Conclusa la collabo nel 2011, ecco che per la fine del 2020 la linea +J fa il suo mitico ritorno. Il drop ha una missione precisa, migliorare la vita con attenzione e qualità per offrire un lusso accessibile.

“Ho definito la moderna uniforme globale con questo in mente: gli abiti dovrebbero essere duraturi e durevoli. Dovrebbero servire chi li indossa e fornire a lei o a lui quell’energia e quell’autostima che sono così necessarie nella nostra realtà globale” ha commentato Jil Sander.

Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

Ispirata da un senso di understatement illuminato, la linea +J vede la mescolanza bilanciata di fine sartoria e forme scultoree. La gamma dei materiali di qualità scelti dalla stilista spazia da tessuti tecnici al tweed a spina di pesce in una formula ben bilanciata di classico e moderno. A questo proposito è d'obbligo sottolineare il merito della luce nordica in cui è cresciuta Jil, così pura e brillante, cruciale nell'averle fatto da filtro attraverso cui scrutare e passare al vaglio ogni tessuto e dettaglio dei suoi abiti. Per passare il Jil Sander test test un nero deve essere double black, cioè tinto due volte.

Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

All'interno del drop potrai scegliere tra capispalla includono la rivisitazione di un cult UNIQLO, i piumini però ibridi, le giacche utility-inspired, i giubbotti militari e i cappotti in misto cashmere con volumi pieni ma che seguono bene le forme. Dai completi sartoriali donna e uomo innamorati pure delle lussuose camicie oversize non solo bianche, ma anche nere come la notte. E poi loro, i maglioni moda inverno 2020 realizzati in cashmere a maglia fine fino alla lana merino extra fine e in misto lana.

Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

Sì, ok abbiamo capito che stai strippando. La collezione +J sarà disponibile per UNIQLO Italia a partire dal 12 novembre alle ore 8.

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli articoli di Cosmopolitan direttamente nella tua mail.

ISCRIVITI QUI