5 libri a tema LGBTQ+ appena usciti da leggere (non solo) per il Pride Month

·5 minuto per la lettura
Photo credit: Henar Langa su unsplash
Photo credit: Henar Langa su unsplash

Dopo aver scoperto 5 serie tv e 5 film è tempo di passare ai libri a tema LGBTQ+ che esplorano da più punti di vista le stesse tematiche al centro del dibattito collettivo su cui il Pride Month accende i riflettori. Sono tutti libri usciti da pochissimo che tengono conto dello sguardo e del linguaggio attuale sugli argomenti che affrontano, anche quando volgono lo sguardo al passato perché è importante sapere da dove si arriva per impostare la rotta futura.

Queer di Maya De Leo

Maya De Leo è una specialista e insegna Storia dell’omosessualità all'Università di Torino. Siamo in ottime mani. Questo è il primo libro in italiano che esplora in modo completo la storia delle identità LGBTQ+. Rilegge l’intera storia occidentale tenendo conto del posto che hanno occupato e del ruolo che hanno ricoperto (o dovuto celare, o peggio ancora subire) le persone LGBTQ+ nel corso del tempo.

Si comincia da lontano, ma non troppo: il punto di partenza è il XVIII secolo, quello d’arrivo i primi Anni 2000. Che ruolo ha avuto la sessualità nella creazione degli Stati-Nazione? E durante le guerre mondiali che destino è toccato alle persone considerate non conformi? Quando è nato l’associazionismo?

Non si trascurano ovviamente i moti di Stonewall e tutte le piccole Stonewall europee che a cascata hanno dato vita a un movimento transnazionale fino alla rivoluzione queer degli Anni 90 e alle sfide del presente. Il libro è ricchissimo di documenti. Se non ne sai proprio niente, parti da qui. Se ne sai già molto, troverai comunque spunti che non sospettavi.

Drag. Storia di una sottocultura di Eleonora Santamaria

Che tu sia super fan di RuPaul’s Drag Race o che non abbia mai visto un solo seconto del reality drag, questo libro ti apre un mondo. Fatto di paillettes, tacchi assassini e performance sopra le righe ma anche di molto, moltissimo altro.

Attraverso un approccio multidisciplinare e materiale di prima mano (soprattutto interviste a drag queen della scena italiana), l’autrice esplora la sottocultura drag oltre i lustrini e le parrucche giganti. Ogni capitolo parte dalla figura di una drag queen scelta come simbolo per esplorare diversi aspetti della cultura: il camp, l’attivismo, la sessualità, il linguaggio...

Il risultato è una mappa completa e appassionante di cosa sia il drag, come e quando è nato, come si è evoluto e che impatto ha avuto sulla vita delle persone che lo praticano ma anche sul dibattito LGBTQ+ in generale perché offre una interpretazione complessa della realtà da cui partire per comprendere le dinamiche di genere.

Fuori i nomi! di Simone Alliva

Il sottotitolo tradisce e anticipa il contenuto del libro: Intervista con la storia italiana Lgbt. È infatti un libro di interviste ai protagonisti dei movimenti italiani dalla nascita dell’associazionismo fino a oggi.

“Serve ricordare il passato per immaginare il futuro” si dice a un certo punto. Perciò Simone Alliva ha contattato 17 protagonisti della scena LGBTQ+ italiana partendo dal FUORI!, il Fronte Unitario Omosessuale Rivoluzionario Italiano fondato nel 1971.

Di ogni personaggio – per citarne solo alcuni: Angelo Pezzana, Titti De Simone, Giovanni Minerba, Vladimir Luxuria – traccia un breve profilo e poi gli lascia la parola. Si raccontano gli inizi, si ricordano gli assenti, riemergono fervori e fermenti di un’epoca che ha fatto la storia spianando la strada a ciò che sarebbe accaduto dopo e che avrebbero continuato a costruire (a volte anche demolendo) le generazioni seguenti. Un tuffo nella storia recente che ci riguarda da vicino e conosciamo pochissimo.

Questo libro è trans di Juno Dawson

L’autrice è attivista impegnata nella lotta al bullismo nelle scuole e alla discriminazione dei più giovani e con questo intento ha scritto questo libro (e il precedente, Questo libro è gay). Qui affronta da ogni punto di vista cosa significa essere trans. E parte dalla sua esperienza personale di donna transgender.

Lo dice chiaramente: il libro è “per chiunque abbia bisogno di ascoltare queste parole” e per aiutare chi si sente confuso a diventare interamente se stesso. Ma è anche per chi non ha le idee chiare su cosa significhi transgender, su quali siano i termini corretti da usare, su cosa affronta chi intraprende un percorso personale spesso dilaniante. È illuminante.

Con la forma di un vero e proprio manuale, il libro parte dal concetto di identità sessuale e espressione di genere, affronta il coming out, l’aspetto psicologico, quello medico, amore e relazioni, il sesso sicuro, le leggi che normano e tutelano (o che mancano). Alla fine c’è anche una selezione di indirizzi e associazioni a cui rivolgersi. L’autrice è inglese e quasi sempre si riferisce alla situazione anglosassone ma l’edizione italiana è stata aggiornata tenendo conto della situazione legislativa e sociale del nostro paese.

Commando Culotte di Mirion Malle

Il sottitolo è Scorribande di genere nell’intimo della cultura pop ed è esattamente quello che fa Mirion Malle in questo libro a fumetti dal piglio super pop. Se da una parte la rappresentazione audiovisiva sta facendo passi avanti, c’è ancora molto lavoro a fare perché cinema e serie tv dismettano il sessismo imperante e diano davvero spazio all’inclusività.

Analizzando una selezione di film e serie tv più o meno recenti l’autrice mette in luce quali sono i problemi di rappresentazione (distorta oppure del tutto assente). Usa l’arma dell’ironia, una logica inesorabile e sfrontata e un linguaggio super contemporaneo. Si parte dal femminismo ma lo sguardo si allarga anche a identità diverse, con prospettiva intersezionale.

Il dramma: devi essere pronta a perdere la stima di film che hai sempre considerato fondanti ma che non superano l’esame. Altri lo superano con la sufficienza, qualcuno persino a pieno voti. Qualche titolo? Legally Blonde, American Pie, Love Actually. C’è spazio anche per narrazioni più recenti come Game of Thrones.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli