5 motivi per mangiare i cavoletti di Bruxelles durante le Feste e non solo

I cavoletti di Bruxelles dividono da sempre gli animi: c’è chi li adora e chi non riesce proprio a mangiarli.

In realtà bisognerebbe cominciare ad apprezzare questa verdura e ad aggiungerla più spesso a tavola, durante le Festività natalizie e non.

L’esperta Tina Patel ha fornito cinque buoni motivi per cui mangiare i cavoletti di Bruxelles può aiutare la salute di tutti in generale.

1. Sono ricchi di fibre

Nella nostra dieta quotidiana non devono mai mancare le fibre, che aiutano i movimenti intestinali regolari ma tengono a bada anche i livelli di zucchero nel sangue e abbassano il colesterolo. In più una dieta ricca di fibre previene alcune malattie come il diabete, il cancro intestinale e le patologie cardiache.

2. Sono ricchi di vitamine e sostanze nutritive

I cavoletti di Bruxelles contengono una vasta gamma di sostanze nutritive, minerali e vitamine. Più precisamente contengono vitamina K, vitamina C, vitamina A e acido folico (necessario per le funzioni dei globuli rossi) e manganese, che è importante per il funzionamento del cervello.

3. Contengono acidi grassi Omega 3

I cavoletti di Bruxelles sono un ottimo modo per assumere acidi grassi Omega 3 se non si mangia abitualmente pesce azzurro. «Questi acidi non solo supportano la salute del cervello nella lotta contro l'ansia e la depressione, ma aiutano anche la salute degli occhi producendo lacrime, che possono aiutare chi ha l'occhio secco. Le proprietà antinfiammatorie degli acidi grassi Omega-3 possono inoltre ridurre la retinopatia diabetica e la degenerazione maculare senile», ha spiegato Tina Patel.

4. Supportano la salute delle ossa

La vitamina K presente nei cavoletti di Bruxelles aiuta a mantenere le ossa sane aumentando la densità ossea e riducendo il rischio di lesioni ossee nelle donne in post menopausa. La Patel ha però precisato: «Tuttavia, per coloro che soffrono di problemi alla tiroide, il medico potrebbe consigliare di limitare la quantità di cavoli da mangiare (inclusi i cavoletti di Bruxelles). Il motivo è che queste verdure possono interferire con il modo in cui lo iodio viene assorbito e lo iodio è vitale per la produzione degli ormoni tiroidei».

5. Avrebbero proprietà antitumorali

I cavoletti di Bruxelles sono ricchi di antiossidanti e composti che, secondo alcuni studi, proteggerebbero dagli agenti cancerogeni e avrebbero dunque effetti antitumorali.