7 lezioni che una relazione tossica ti può insegnare sull’amore

Di Veronica Mazza
·6 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

From Cosmopolitan

Vivere un amore tossico non è una bella esperienza, ma può insegnarti molto, soprattutto sulle relazioni e su quello che vuoi dalla coppia in futuro. Perciò non sbagliamo se diciamo che ci sono alcune lezioni che puoi imparare dall'aver vissuto un amore tossico. Se in un rapporto non ti senti felice, non c’è rispetto e ti provoca insicurezza, stress e bassa autostima, devi trovare il coraggio di uscirne e di darti la possibilità di essere felice. Perché i rapporti d'amore sani esistono e sono quelle che ti danno gioia, sicurezza, fiducia, benessere e sai che sul partner puoi sempre contare, soprattutto nei momenti difficili. Quindi non arrenderti e invece di farti schiacciare da queste storie distruttive, usale per imparare a realizzare il tipo di rapporto sentimentale che desideri. Ecco 7 lezioni che una relazione tossica ti può insegnare sull’amore, da mettere in pratica subito per trovare la persona più giusta per te. Perché il vero amore è là fuori che ti aspetta!

  1. Vedi meglio i segnali “no” in un rapporto sentimentale. In inglese si chiamo red flag: sono le bandiere rosse: sono i segnali che mettono in allerta e ti dicono che c’è qualcosa che non va nella relazione. Alcune volte solo chiare, altre volte invece è difficile riconoscerle subito. Ad esempio, se il partner non perde mai l’occasione per parlare della sua ex oppure ha un pessimo rapporto con la madre e in generale con le donne. O forse ti fa muro quando provi a parlare per risolvere un problema tra di voi e minimizza. Altri segnali “no” possono essere più evidenti, come non volere una relazione seria e continuare a non definirvi come coppia. Il problema reale delle bandiere rosse, al di là del fatto che siano più o meno evidenti, è che spesso le vediamo, ma poi le ignoriamo e le giustifichiamo. Vivere una relazione tossica ti aiuta a riconoscere meglio le red flags e a prestar loro più attenzione fin dall’inizio di una storia, mettendoti così al riparo da un’altra sofferenza e delusione.

  2. Impari a capire cosa non fare. Una lezione importante che puoi imparare da una relazione tossica è che sai cosa non fare nella prossima storia. Ognuna di noi tende a mettere in atto dei comportamenti che si ripetono in ogni relazione e di solito sono questi schemi la causa che ci portano a vivere questi rapporti sentimentali malsani in modo seriale. A questo si aggiunge che spesso tendiamo a personalizzare le cose che succedono con il partner. Ad esempio: "Se dimentica di mandarmi il messaggio della buona notte, allora non sono importante per lui". Ma anche: "Preferisce giocare alla play che parlare con me, quindi non mi ama". In alcuni casi queste cose potrebbero essere vere, ma il più delle volte non hanno nulla a che fare con te, ma con il suo modo di essere. Quindi non prendere le cose sul personale, ma valuta se veramente vuoi accanto una persona così. E se capisci che sei sempre attratta da questa tipologia di persone, è bene partite da te e chiederti che valore ti dai, cosa pensi di meritare da una relazione e perché ti ritrovi sempre accanto partner che rafforzano questa immagine negativa di te stessa. Prendi nota e prova a uscire da questo schema, attuando dei comportamenti e atteggiamenti diversi.

  3. Diventi consapevole del fatto che assecondare e giustificare i comportamenti sbagliati non serve. Quando si tiene a una storia è ovvio che si fa di tutto per salvarla quando c'è una crisi. Il problema che negli amori tossiche questo spesso coincide con il giustificare e assecondare comportamenti sbagliati del partner. Davanti al suo essere scostante o indifferente tiri fuori pazienza, ti dici che è un momento, che devi essere comprensiva e quindi sopporti con la speranza che si rinnamori di te. Perché in cuor tuo vuoi assolutamente credere che i suoi atteggiamenti malsani cambieranno. Sfortunatamente questo “supporto” di solito fa più danni che altro e non migliora la situazione, perché è come se gli/le dicessi: i tuoi pessimi comportamenti per me sono ok, quindi mi vanno bene, quando in realtà non è vero e ti fanno soffrire. Se il tuo partner ha degli atteggiamenti che ti rendono infelice, smettila di sostenerlo e dillo chiaramente che così non va.

  4. Comprendi meglio che tipo di partner desideri. Una delle lezioni più importanti da imparare dalle pessime relazioni è capire quello che vuoi realmente dal partner. Anche se sei abituata alle persone tossiche, inizi chiaramente a vedere i loro difetti e quello che non ti piace e ti fa star male. E questo ti fa prendere il comando della tua vita sentimentale, perché inizi a scegliere e a uscire da situazioni in cui ti accontenti. Se definisci chiaramente quali sono i tratti distintivi del partner che desideri, al di là dell’aspetto fisico, trovare la persona migliore per te diventa più semplice. Prova a scrivere quali sono le caratteristiche caratteriali, i valori morali che dovrebbe avere: un vero e proprio elenco da rileggere spesso e che ti aiuta a vedere con più chiarezza chi desideri sia a fianco a te.

  5. Lasciare andare non vuol dire arrendersi. Uscire fuori da una relazione tossica molto spesso è difficile, anche perché ci si convince che si può lottare per cambiare le cose come desideriamo noi. Quindi non si chiude perché non ci si vuole arrendere, anche all’evidenza dei fatti. In un rapporto si è sempre in due e finché sei solo tu a fare degli sforzi - oppure entrambi ci state provando, ma nulla cambia – allora non è una questione di alzare bandiera bianca, ma di prendere atto che le cose non vanno più e che è ora di voltare pagina. Se stai lottando per salvare una storia, ma stai rinunciando a te e ai tuoi desideri, è ora di lasciar andare e di metterti su una nuova strada per avere una storia che ti renda serena e felice, senza snaturarti e senza eccessivi compromessi.

  6. Sii consapevole di quanto sei forte. Riuscire a superare una relazione tossica ti fa sentire concretamente quanto sei forte. Avere la forza d’animo di chiudere una storia malsana, che ti fa soffrire, ti dà la misura del tuo potere e ti quanto coraggio e amor proprio hai. Perché non è facile mettere un punto, anzi è veramente difficile. Ma una volta fatto, ti sentirai più forte di quanto ti sia mai sentita prima.

  7. Essere sole è meglio che essere infelici. Una delle cose che una relazione tossica ti aiuta a comprendere bene che è meglio essere single che vivere un rapporto di coppia che non ti dà felicità. Non c’è niente di peggio che soffrire giorno dopo giorno, vedendo che non solo le cose non cambiano, ma peggiorano. Perché aver un rapporto così allunga la frustrazione e aumenta la sofferenza. Quindi fai tuo il detto “meglio sole che male accompagnati” e usa questo momento di singletudine per prenderti cura di te e dedicarti del tempo per farti star bene. Scoprirai che se ti vuoi bene essere sole non è così male, anzi ti dà spazio e libertà di amare la persona più importante della tua vita: tu.

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli articoli di Cosmopolitan direttamente nella tua mail.

ISCRIVITI QUI