8 consigli di bellezza beauty & green

·3 minuto per la lettura
Photo credit: RunPhoto - Getty Images
Photo credit: RunPhoto - Getty Images

Per promuovere una mentalità ecocentrica bisogna costruire una solida relazione con il mondo naturale investendo tempo immersi nel verde, meditanto ed esprimendo gratitudine per le sue meraviglie. Ecco qualche spunto:

1 Il cambio necessario

Già nell'agenda di Davos 2020 del World Economic Forum (weforum.org) si è posto l'accento sulla necessità di passare da logiche egocentriche, che subordinano la natura all'uomo, a ecocentriche, in cui si riconosce che il genere umano è parte del tutto. Auspicando un cambio di mentalità della leadership che deve agire considerando un dato di fatto: salute ed economia dipendono dal mondo naturale e dal suo profondo rispetto.

2 Calcola il tuo green score

Il Gruppo Rocher ha misurato il bisogno di natura con una ricerca condotta in 19 Paesi - tra cui l'Italia - da cui emerge forte la necessità di riconnessione: Madre Terra è un punto fermo in un contesto d'ansia da recessione, inquinamento, pandemia. L'85 per cento degli intervistati dichiara il bisogno di un contatto più forte e frequente. E per calcolare il proprio grado di connessione c'è il test su reconnectto-nature.com.

3 Disconnessi e riconessi

Alle Terme di Rabbi, in Val di Sole, Trentino, hanno messo a punto la Park Therapy: un giro nel Parco Nazionale dello Stelvio - accompagnati da un operatore olistico - per riprendere confidenza con la natura. Prima di partire si lascia il cellulare. Lungo il percorso si cammina a piedi nudi, si abbracciano gli alberi, si respira alla cascata. E chi lo desidera può assecondare il relax con le terapie termali (info: termedirabbi.it).

4 I luoghi della forza

Nel bosco attorno al Gradonna Mountain Resort, hotel con spa a impatto zero nel Tirolo orientale, hanno individuato tre "luoghi di forza": punti energetici nel bosco in cui è possibile "ritirarsi" da soli per meditare, stare in silenzio, contemplare la natura. Un coach accompagna gli ospiti dell'hotel per poi recuperali dopo l'esperienza (info: gradonna.at).

5 Splash selvaggio

Nato per impavidi che affrontano le gelide acque, il nuoto selvaggio (wild swimming) è antistress, tonificante, rinforza il sistema immunitario e può essere svolto tutto l’anno. Consigli: entrare in acqua dopo la digestione, nuotare lungo la costa, fare attenzione alle correnti e alle piante acquatiche. Dove? Dal Torrente Fer in Piemonte a Riva del Garda fino alla Cascata Capelli di Venere in Campania. B.P.

6 Passeggiate sonore

I suoni della natura riducono dolore e stress, migliorano prestazioni cognitive e umore. Soprattutto il canto degli uccelli e i rumori dell'acqua. Effetti benefici dimostrati da uno studio americano pubblicato sulla rivista scientifica Pnas, che possono essere verificati in qualsiasi luogo naturale con una "passeggiata sonora" focalizzandosi sul senso dell'udito.

7 Basta, mi ritiro

The Power of Time Off è un'organizzazione olandese che si occupa del benessere di persone e aziende creando ritiri live stream in grado di risvegliare la nostra parte selvaggia ormai sopita dallo smart working. Il prossimo virtual reatret "Rewild Yourself" partirà il prossimo agosto, per un’immersione totale nella natura, anche da casa (thepoweroftimeoff.com). B.P.

8 La testa tra le nuvole

Il WWF inglese e la Mental Health Foundation hanno unito le forze e creato una guida gratuita che esplora la relazione tra natura e benessere mentale. Da scaricare su: mentalhealth.org.uk/campaigns/thriving-with-nature/guide. E.S

Photo credit: Andriy Onufriyenko - Getty Images
Photo credit: Andriy Onufriyenko - Getty Images

ECOGLOSSARIO

L'attenzione per il pianeta ha dato origine a nuovi vocaboli. L'app per l’apprendimento delle lingue Babbel li ha raccolti in occasione della Giornata della Terra.
Gökotta: in svedese significa "alzarsi all'alba per uscire ad ascoltare il canto degli uccelli" ma viene usata per descrivere il bisogno di stare a contatto con la natura.
Eutierra: coniata dal filosofo australiano Glenn Albrecht, descrive il piacere che si prova nel sentirsi tutt’uno con la Terra.
Solastalgia:
indica lo sconforto dovuto al cambiamento climatico, altro neologismo creato da Albrecht.
Ungardening: coltivare spazi verdi senza l'uso di pesticidi.
Mottainai: in giapponese è il senso di rammarico per lo spreco.
Plastbanta: "dieta della plastica", nella lingua svedese invoglia a ridurne il consumo. E.S.

I prodotti beauty green

Photo credit: Courtesy of Nivea
Photo credit: Courtesy of Nivea
Photo credit: Courtesy of Essence
Photo credit: Courtesy of Essence
Photo credit: Courtesy of Votary
Photo credit: Courtesy of Votary
Photo credit: Courtesy of L'Erbolario
Photo credit: Courtesy of L'Erbolario
Photo credit: Courtesy of Farma Officina
Photo credit: Courtesy of Farma Officina
Photo credit: Courtesy of Darphin
Photo credit: Courtesy of Darphin
Photo credit: Concept trends and shots
Photo credit: Concept trends and shots
Photo credit: Courtesy of Dr. Hauschka
Photo credit: Courtesy of Dr. Hauschka
Photo credit: Courtesy of Nuxe Bio
Photo credit: Courtesy of Nuxe Bio
Photo credit: Courtesy of Hino
Photo credit: Courtesy of Hino
Photo credit: Courtesy of Clinique
Photo credit: Courtesy of Clinique
Photo credit: Courtesy of Weleda
Photo credit: Courtesy of Weleda