Abbiamo (già) visto la prima puntata di X Factor 2021 e ci sono 2 (3, 4, 5) cose che dovreste sapere

·4 minuto per la lettura

Sì, lo abbiamo fatto. Abbiamo dato una sbirciatina in anteprima alla prima puntata di X Factor 2021 ed ecco le cinque cose - a basso tasso di spoiler - che dovete sapere per arrivare pronti a questa serata - giovedì 16 settembre - in cui, in via del tutto eccezionale, X Factor sarà visibile anche in chiaro su Tv8, oltre che su SkyUno e NowTv.

Ma andiamo al sodo e partiamo.

X Factor 2021: addio ai fenomeni

Ricordate tutta quella questione del trovare l'X factor, ovvero l'elemento magico che trasformava seduta stante una tale Chiara nella pupilla di Mika, Mengoni in quel Mengoni e Michele Bravi nel cantante sbanca stadi? Ebbene, oggi interessa meno. Da quest'anno X factor non va più a caccia del Bono Vox incompreso ma punta a essere più una scuola: di canto e di vita. "Spesso si pensa ai talent show come a degli acceleratori di successi", ha spiegato Manuel Agnelli in conferenza stampa, "in realtà qui da noi la gente impara a lavorare sulla propria scrittura. La vera sfida è raccontare e cavalcare il cambiamento mentre è ancora in corso, non quando si è già concluso". A ribadire il concetto è Eliana Guerra, curatrice del talent show: "Non sei fallito se per due mesi spari una hit e poi nessuno si ricorda di te. X Factor vuole portare un messaggio chiaro: per fare qualsiasi cosa bisogna lavorare e ci vuole tempo. Anche la musica richiede un tempo". Per capirci: da oggi X factor diventa più una scuola. Un po' come Amici (ma senza la struttura di ferro di Amici...). Funzionerà? Vedremo. Per ora gli aspiranti cantanti che si sono presentati alla prima puntata non sono memorabili: bravi, anche molto, ma al momento non c'è nessun Ronaldo del do di petto.

Photo credit: courtesy photo/Sky
Photo credit: courtesy photo/Sky

X Factor 2021: il talent sociale

E qui arriviamo al secondo punto ovvero alla nota faccenda della prima edizione liquida di X factor: senza categorie, paletti o altro. Ne abbiamo già parlato per mesi, quindi la svolta vi è nota ma, visto che è importante e senza precedenti al mondo, il concetto viene ribadito in apertura di puntata, dalle voci fuori campo dei giudici: "Non vogliamo etichettare la vita, vogliamo pensare che tutti siano tutto. Noi siamo così: senza confini". Il problema però è che l'istanza inclusiva-sociale rischia di prendersi tutta la scena e a fine puntata ci si ricorda più le storie dei concorrenti dei ritornelli che hanno cantato. E forse alla lunga potrebbe essere un limite.

X Factor 2021: la conduzione "scialla"

Ludovico Tersigni non è Alessandro Cattelan, ovvio e fortunatamente non ci pensa nemmeno lontanamente a scimmiottarlo. Lo vedrete dunque arrivare in skate, snocciolare esortazioni alla romana ("daje tutta", "io ce provo") e vestire come il vostro figlio adolescente. La direzione che ha scelto è quella giusta perché è all'insegna di una identità nuova. "La componente aspirazionale è l'elemento che mi lega maggiormente al programma", ha spiegato l'attore, qui alla sua prima conduzione tv, "Conduttore in italiano vuol dire molte cose: per esempio, il rame è un buon conduttore perché porta energia da una parte all'altra. Ecco, io voglio essere come il rame e portare energia". Ok, non sarà Leopardi ma il concetto è chiaro e, in fondo, ci piace. "Il mio modello è Fiorello", aggiunge Ludo, "non che pensi di poterlo uguagliare ma mi piace questa idea di sperimentare e di avere tanti assi nella manica". Ergo, non possiamo che dire a Ludo: daje tutta!

Photo credit: courtesy photo/Sky
Photo credit: courtesy photo/Sky

X Factor 2021: i compli-insulti

Forse quest'anno non avremo dei Maneskin bis, però intanto X factor ci regala un nuovo genere di commenti: i compli-insulti di Manuel Agnelli. Il cantante conferma il suo graffio: va dritto al punto, come sempre, chiamando le cose per nome. A 'sto giro però ci aggiunge anche un pizzico di creatività trasformando le critiche in mezzi insulti, per poi virare sul finale nell'elogio. Risultato: capisci che ti sta dicendo cose orribili ma non riesci a offenderti perché sei lì che te la ridi. Facciamo un esempio: a un cantante decisamente improbabile, dice "non ho mai sentito una schifezza più grande di questa fatta così bene". Dategli subito un Oscar per l'eloquio.

X Factor 2021: servono i fazzoletti

Questo è un mezzo spoiler ma, diciamo così, di pubblica utilità perché se non arrivi preparato è un mezzo infarto. A un certo punto, tra i tanti aspiranti cantanti, sale sul palco un ragazzino dall'aspetto qualunque. Nessun vezzo, maglietta bianca e capello a posto. Ha anche una voce strana e ti aspetti una mezza ciofeca. Invece il nostro apre bocca, la voce resta strana ma il testo della canzone è di una verità sconvolgente. Canta infatti un pezzo sulle persone che si suicidano e lo fa senza pietismi o morbosità: ti inchioda alla sedia, anzi alla finestra di ogni piano dal quale qualcuno si è buttato giù. Agnelli piange come un vitello e noi con lui. "Sei arrivato qui, con la faccia pulita e la maglietta in ordine, poi apri la bocca e ci sfondi la faccia" è il commento inappuntabile di Emma. Passa il turno e noi tifiamo già per lui.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli