Abbiamo scoperto quali sono i tagli capelli delle celeb più cercati su Google

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Charley Gallay - Getty Images
Photo credit: Charley Gallay - Getty Images

Quando si cerca l'ispirazione per un nuovo taglio capelli o e non si sa proprio da che parte cominciare, la prima cosa è dare un'occhiata alle celebrity, che con i loro look studiati alla perfezione sono il giusto mix di stile e trend. Ma quali sono le celeb più cercate su Google? Quali sono dei nomi dei trendsetter più popolari in fatto di capelli? E in fin dei conto quali i tagli capelli più copiati? Il più importante portale in lingua araba dedicato al tema della chirurgia estetica Tajmeeli ha svolto un'indagine proprio in tal senso, analizzando le ricerche degli utenti negli ultimi 12 mesi per stilare una classifica delle star più "googlate" e probabilmente anche copiate.

La più cercata con 188.400 è la cantante Billie Eilish, che ama sperimentare con i propri capelli tra tagli e colori decisamente fluo. Infatti, circa 60 mila volte è stato inserito nella barra di ricerca "Billie Eilish green hair": la cantante ha portato per diverso tempo un colore davvero originale, ovvero dalle radici fino a metà capelli verde brillante mentre le punte castano scuro, salvo poi rivoluzionarlo completamente e convertirsi a un wolf cut biondo platino.

Al secondo posto un'altra cantante americana, che più che con il colore ha giocato le lunghezze: Selena Gomez è stata cercata 175.200 volte nel corso degli ultimi 12 mesi e particolare l'interesse è stato rivolto al suo bob: "Selena Gomez short hair" è stato cercato 51.600 volte. Sul gradino più basso del podio Ariana Grande, il cui tratto distintivo del look è una coda altissima: sono 170.400 le volte in cui è stata cercata, mentre 34.800 quelle in cui la keywords inserita è stata "Ariana Grande hair down", vista la curiosità per il suo look con i capelli sciolti. Chiudono la top five tutta al femminile Rihanna con 136.200 ricerche ed Emma Watson con 129.600. Gli utenti sono dunque andati a caccia di ispirazioni soprattutto per i tagli più o meno corti, assolutamente in linea con le tendenze dell'ultimo anno.

Il primo uomo in classifica lo troviamo al sesto posto ed è Justin Bieber, l'unico presente nella top ten, che prosegue con Taylor Swift, Kylie Jenner, Katy Perry e Miley Cyrus. Insomma dal mondo della musica, in particolare statunitense, arrivano la maggior parte degli spunti a livello globale per gli hair look: le celebrity sapranno di avere questa grandissima responsabilità?

Gli hairstyle più condivisi su Instagram

Per avere un quadro più completo delle tendenze capelli dell'ultimo anno anno, Tajmeeli ha analizzato il mondo degli hashtag su Instagram, indagando quali siano le acconciature più condivise sul popolarissimo social network di immagini. Al primo posto con un grandissimo distacco e con addirittura 17.8 milioni di post, troviamo le trecce in tutte le loro declinazioni. Si tratta di un'acconciatura estremamente popolare che può essere proposta in una versione basica fino ad acconciature elaboratissime: ispirazioni e tutorial sono milioni, per tutti gli stili e tipi di capelli.

"Solo" 2.7 milioni di post per il secondo classificato, l'undercut, ovvero quella acconciatura che prevede una porzione laterale della testa rasata, lasciando la restante parte più o meno lunga: un'acconciatura asimmetrica piuttosto estrema che può essere declinata in tanti modi diversi. 2.3 milioni di post invece per il mohawk, il taglio alla moicana, cioè con una lunga cresta centrale con i lati della testa perfettamente rasati, l'acconciatura più punk in assoluto. Scendendo di posizione troviamo il pixie cut (2.2 milioni) e il bob (2 milioni). Il taglio del momento, il mullet, per ora si trova soltanto al decimo posto, ma è destinato a risalire in classifica visto che sono sempre di più le icone che hanno deciso di seguire l'esempio di Miley Cyrus e passare al lato oscuro dello stile Anni 80.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli