Abbiamo visto la reunion di Friends e niente: dovete mollare tutto e accendere la tv, ORA

·5 minuto per la lettura
Photo credit: courtesy photo/Hbo Max/Sky
Photo credit: courtesy photo/Hbo Max/Sky

Dunque, ci siamo. Dopo 17 anni (17!) la magia di Friends torna in tv. Certo, forse non proprio come prima: lo specialone di un'ora e mezza, che potete seguire in day and date su Sky Atlantic (alle 9 del mattino in versione sottotitolata e alle 21.15 in versione doppiata) o in streaming su NowTv, non è una puntata aggiuntiva del celebre cult, né un prequel, un sequel o un reboot. È una reunion nel senso che il cast si riunisce, fisicamente, tutto insieme proprio nei celebri studios della Warner Bros elargendo al mondo litrate di nostalgia e amarcord. Noi l'abbiamo vista in anteprima ed ecco cosa ne pensiamo.

Lo show, ovvero astenersi neofiti

Primo: è roba da veri fan. Il principiante delle serie tv, che si è affacciato da poco alla materia con Netflix, o il neofita di Friends non potrebbe sopravvivere dopo i primi 10'. E non solo perché non capirebbe tre quarti dei riferimenti. La reunion di Friends è infatti nostalgia televisiva allo stato puro: quella pensata, ideata e scritta per consolare gli inguaribili orfani seriali che vivono ancora di ricordi e repliche in loop. A loro basta rivedere quei personaggi, tutti insieme, per essere felici. Non chiedono altro. E di fatto è questo che la reunion fa: te li piazza davanti alla telecamera, tutti e sei (in fondo lo slogan è I'll be there for you...), giocando con tre piani narrativi. La reunion si apre infatti con Jennifer Aniston, Courteney Cox, Lisa Kudrow, Matt LeBlanc, Matthew Perry e David Schwimmer che tornano sul set di Friends, in un coro di "Che strano!" e "Che bello!". Praticamente una puntata kick off di un qualunque Grande fratello: avete presente? I neo concorrenti entrano nella Casa e ne elogiano i vani. Ecco, qui accade più o meno la stessa cosa. I sei attori girano per lo Stage 24 dei Warner Bros Studios di Los Angeles e dicono cose a braccio, rievocando ricordi e aneddoti, per poi accendere la tv e rivedere insieme alcuni dietro le quinte dello show. Questo piano narrativo si alterna con un late show all'aperto, allestito davanti alla mitica fontana di Friends (quella della sigla!), dove gli attori vengono intervistati da James Corden. Anche qui, si parte lenti con quesiti come "Cosa si prova a essere di nuovo qui, tutti insieme?" (ma davvero, James?) ma poi, come leggerete nella sezione spoiler, arriva qualche chicca... Come se non bastasse la narrazione aggiunge altri due piani: la lettura di un copione e il racconto degli sceneggiatori su come è nata la serie tv, su quanto abbiano sgobbato per trovare i giusti interpreti e sul successo riscosso dalla serie tv. Inoltre gli sceneggiatori si inventano due situazioni molto originali, per animare lo show: sul set della Warner Bross gli attori giocano di nuovo, come in un vecchio episodio, a una sorta di Trivial Pursuit dove però le domande riguardano la serie tv mentre, nel late show, assistiamo a una sfilata con gli abiti più iconici di Friends. Totale: quasi due ore di reunion. Un po' troppo, onestamente, ma il gioco vale la candela per il mega spoiler che gli attori ci regalano...

Photo credit: courtesy photo/Hbo Max/Sky
Photo credit: courtesy photo/Hbo Max/Sky

Lo spoiler degli spoiler aka non leggere se non vuoi spoiler

Se non si fosse capiti la rivelazione è bella grossa. La reunion di Friends ci conferma ciò che tutti speravamo: l'amore tra Ross e Rachel non era solo finzione. Già. "Nella prima stagione avevo preso una bella sbandata per Jennifer", confida David Schwimmer. "Ed era reciproco", aggiunge subito la Aniston, con leggerezza, come se stesse dicendo la cosa più ovvia del mondo mentre tu, intanto, ti sei già cappottata dal divano. "Ci siamo resi conto che era reciproco ma è finita lì", continua Schwimmer, "dato che tutti e due eravamo impegnati, non abbiamo voluto superare i confini". Insomma, un flirt platonico se non fosse che, tra il serio e il faceto, Matt LeBlanc ha sussurrato: "Balle!". Cooosa?

Photo credit: NBC - Getty Images
Photo credit: NBC - Getty Images

La reunion di Friends tra super guest star

Ma le sorprese non sono finite qui. La reunion è piena zeppa di guest star (di nuovo: spoiler alert!): si va dai volti noti dello show, come la mitica Maggie Wheeler (Janese nello show) o l'inquilino del piano di sopra, alle guest star storiche, capeggiate da Tom Selleck. A proposito, no: nessuna carrambata di Brad Pitt purtroppo. Dobbiamo accontentarci di vederlo in una vecchia clip. In compenso, il duetto tra Phoebe/Lisa Kudrow e Lady Gaga sulle note di Gatto rognoso vale da sola il prezzo del biglietto, soprattutto quando alla fine Kudrow bisbiglia: "Veniva meglio quando la cantavo da sola...". Merita una standing ovation anche Justin Bieber che sfila vestito da Hard Potato e David Beckham che ammette di adorare il personaggio di Monica perché, come lei, anche lui è maniaco della pulizia. "Per lavoro ho sempre viaggiato molto e, quando mi mancava la mia famiglia, accendevo la tv e guardavo Friends", ha confidato l'ex calciatore, "mi faceva sentire meno solo e mi divertiva". Piccolo inciso: a proposito della polemica "avete invitato solo star bianche". Non è così: tra i fan di Friends, che vedrete nella reunion, ci sono anche persone di colore, come l'attrice Mindy Kaling e la mitica Malala. Inoltre quando si dà spazio alle persone comuni, ben due spettatori sono omosessuali ed elogiano la serie tv. In due mosse, hanno insomma messo a tacere i criticoni.

Photo credit: courtesy photo/Hbo Max/Sky
Photo credit: courtesy photo/Hbo Max/Sky

Cosa ricorderete

La fontana che si spegne: impressionante. Potrebbe assurgere a prossimo must have dei vip. E poi, diciamolo, vi rimarrà impresso il modo in cui sono "diversamente invecchiati" i protagonisti: maluccio gli uomini; meglio le donne. Che dire? Gli anni passano, per tutti, ma i beniamini di Friends saranno sempre lì per noi...