Abitare vista green, o di come una casa australiana si realizzi in un nido alla volta del benessere

Di Alessia Musillo
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour

From ELLE Decor

Si chiama Kardella Street Residence, si trova in Australia ed è un progetto che porta la firma di Studiofour. Il contesto è bellissimo, minimale ed è nato dalla volontà di legare l'architettura alla natura: ovvero di fare in modo che l'abitare diventi un'esperienza a contatto con il distretto tutto green di Hedgeley Dene Gardens. Lo stesso studio di interior design ha definito la casa come un anfiteatro. Si esce e si entra dalla porta principale, una vetrata che condivide due visioni: quella interna in dialogo con quella esterna. Fra il bianco di dentro e il verde di fuori, si vive l'opportunità di intrattenersi contemporaneamente fra living room, cucina e giardino.

Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour

La casa cresce su una superficie in precedenza occupata da un'abitazione che voltava le spalle al panorama verde dei giardini circostanti. "In sostanza, il nostro compito ha voluto realizzare un'aggiunta che fosse fluida, permeabile e altamente connettiva con il paesaggio. La scala e la forma della struttura moderna sono ora posizionate in modo da incorporare questa vista nella casa, collegarsi intimamente con l'esterno in modo che venga percepito come reale" ha dichiarato Studiofour.

Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour

Così il progetto di interior design stringe e allarga l'obiettivo sull'estetica minimale, sulla ricerca dei dettagli alla volta della semplicità: fra pareti che connettono sensazioni e spazi aperti, materiali dal richiamo naturalistico e colori neutri che si sposano con il paesaggio tutt'intorno all'architettura. Questa dicotomia fra interno ed esterno migliora la funzionalità della casa e proietta l'abitare in una condizione di benessere.

Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour

Nella fase di ristrutturazione, l'edificio ha mantenuto l'impronta originaria dal sapore Art Déco. Tuttavia, vanta oggi due aperture contrapposte: una favorisce il dialogo interno-esterno; l'altra si apre attraversando un corridoio compresso che insegue la vista totalizzante immersa nel verde. Tutte le stanze godono di una dimensione dal richiamo autentico. Così, il marmo chiaro della cucina rimanda al mondo e il design dell'accoglienza è un viaggio comodo fra cuscini e legno. Ancora una volta, come le case contemporanee ci insegnano, la trasparenza è il passepartout di tendenza per manifestare la condivisione degli spazi e al tempo stesso la privacy - i due concetti pilastro dell'interior design dei nostri giorni.

Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour
Photo credit: Shannon McGrath per Studiofour

www.studiofour.net.au