Acetone, disturbo che si manifesta nei bimbi

·2 minuto per la lettura
Acetone nei bambini cosa fare
Acetone nei bambini cosa fare

L’acetone è un disturbo che si manifesta nei bambini, e che sebbene non rappresenti nulla di grave può essere comunque molto fastidioso. Per questo può essere importante sapere come prevenirlo, quali sono le cause e i rimedi. Se desiderate avere qualche informazione in più riguardo l’acetone questo articolo fa al caso vostro.

Acetone nei bambini: cos’è e quali sono le cause

Come abbiamo anticipato, l’acetone è un disturbo che si manifesta nei bambini attraverso assenza di appetito, spossatezza, mal di pancia, nausea e, nella maggior parte dei casi, vomito. Generalmente, ciò che causa l’acetone è legato al fatto che l’organismo non disponga più di molti zuccheri da bruciare, e dunque inizi a utilizzare i grassi.

Nei neonati questo processo non porta a nessun sintomo, ma nei bambini in fase di crescita può verificarsi quando il corpo produce un eccesso di acetone, ovvero una sostanza appartenente al gruppo dei chetoni. Se scarseggiano gli zuccheri per diverse ore, ad esempio durante la notte, i bambini possono star male, poiché l’organismo inizierà a bruciare grassi.

Un altro motivo per il quale può presentarsi l’acetone può essere rappresentato da un grande sforzo fisico oppure dalla febbre molto alta, sebbene erroneamente si pensi che quest’ultima sia un sintomo dell’acetone stesso.

Si verifica anche nel caso in cui il bambino assuma molto frequentemente cibo fritto oppure altri alimenti grassi, quali i latticini, e pochi cereali e fibre. In questo caso è bene prestare attenzione, perché un’alimentazione sregolata può causare anche diabete e altre malattie più gravi.

Acetone: cosa fare

I rimedi per contrastare l’acetone sono diversi, e dipendono principalmente dalla tipologia. Se il vostro bambino è affetto da acetone lieve è consigliabile modificare la sua alimentazione, eliminando gli alimenti grassi e prediligendo quelli più salutari e nutrienti, come i cereali.

Nel caso in cui il bambino soffra di una forma peggiore, che si manifesta anche con il vomito, è bene idratarlo con piccoli cucchiai di acqua o di zuccheri semplici (come il succo di frutta) in modo da ristabilire il normale livello di zucchero nell’organismo.

Per prevenire l’acetone, gli esperti consigliano di prediligere una dieta abbastanza equilibrata e povera di grassi, soprattutto se assunti la notte.