Acquistare in rete senza carta di credito: ecco come farlo

·2 minuto per la lettura
Acquisti online
Acquisti online

Acquisti online, grazie all’app Bancomat Pay si può usare anche il proprio smartphone per lo shopping sul web. Da molti anni ormai anche in Italia si usa fare acquisti online comodamente da casa usando il proprio pc o il cellulare, non solo per comprare oggetti e vestiti su siti come Amazon, E-bay, Zalando, ecc. ma anche per pagare tasse e multe velocemente e senza file.

Inizialmente era consentito usare solo la carta di credito o il conto paypal per effettuare gli acquisti online, mentre ora è possibile anche utilizzare il bancomat, se aderente al circuito PagoBancomat (che ha anche una app dedicata: Bancomat Pay).

Come fare acquisti online con bancomat

Al giorno d’oggi è sempre più facile e comune comprare un paio di scarpe, un jeans o anche fare la spesa al supermercato (solo in alcune città) come abbiamo sperimentato tutti soprattutto nel periodo del lockdown. Sul versante degli uffici pubblici, sarà possibile usare i bancomat anche per i pagamenti digitali a favore della Pubblica Amministrazione tramite la piattaforma PagoPA.

Il bancomat fisico serve a prelevare denaro contante in banca o negli sportelli postali, in caso si tratti di bancomat collegato a un conto Bancoposta, per pagare nei negozi fisici tramite Pos, ma anche nei negozi virtuali, facendo gli acquisti online. Solitamente per l’e-commerce è possibile acquistare tramite carta di credito,
carta di debito – cioè bancomat -, carta prepagata, conti virtuali (non validi su tutti gli e-commerce).

Cosa sono i bancomat

Per evitare confusioni sull’uso corrente del termine Bancomat, bisogna ricordare che non è una tipologia di carta di pagamento, ma un vero e proprio circuito di pagamento associato a una carta di pagamento. Nel caso degli acquisti online si usa il circuito Bancomat Pay per scambiarsi denaro – ad esempio per fare bonifici online – ed effettuare pagamenti online sui siti di e-commerce.

Solitamente per pagare online con bancomat bisogna avere sottomano il numero della carta, la sua data di scadenza e il codice CVC sul retro. Poi in alcuni casi specifici, bisogna autorizzare i pagamenti online dalla propria area personale.