Addio a Pamela Rosato, violinista di Al Bano e a Sanremo: l’artista aveva 42 anni

Pamela rosato
Pamela rosato

Pamela Rosato è scomparsa prematuramente all’età di 42 anni: la violinista pugliese aveva lavorato in tutta Italia suonando sul palco del Festival di Sanremo e collaborando spesso con Al Bano.

Addio a Pamela Rosato, violinista di Al Bano e a Sanremo: l’artista aveva 42 anni

La violinista pugliese Pamela Rosato è scomparsa all’età di 42 anni, compiuti appena due giorni prima della sua prematura dipartita. Nel corso della sua carriera, aveva collaborato di frequente con Al Bano e si era esibita sul palco del Festival di Sanremo.

Sulla base delle informazioni sinora diffuse, è stato riferito che l’artista è deceduta nella giornata di domenica 26 giugno a Senigallia, luogo in cui si era trasferita dopo essersi sposata.

A quanto si apprende, la donna lottava da tempo contro una grave malattia e si è infine spenta all’ospedale Torrette, dove era stata ricoverata a seguito di un repentino aggravarsi delle sue condizioni di salute.

Insieme alla violinista, erano presenti il marito Stefano Maltempi, i genitori Cosimo e Filomena e la sorella Stefania. I funerali dell’artista, invece, sono stati celebrati nella giornata di martedì 28 giugno nella chiesa di Cesanella. Alle ore 10:00 di mercoledì 29 giugno, poi, si terrà una seconda cerimonia nella Chiesa Madre di Mesagne, città d’origine di Pamela Rosato.

Carriera e formazione musicale

Pamela Rosato si era diplomata in Violino al conservatorio Tito Schipa di Lecce sotto la guida del maestro Ennio Catanese. Successivamente, aveva perfezionato la sua preparazione musicale e aveva cominciato a collaborare con svariate orchestre lirico-sinfoniche.

Con l’orchestra Terra d’Otranto, poi, ha partecipato al Festival di Sanremo.

Da circa due anni, la 42enne aveva deciso di iniziare a insegnare violino nella scuola Centro Studi Musicali di Brindisi e nella scuola di musica della Fondazione Anna Milanese di Mesagne.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli