Adele difende il suo (sacrosanto) diritto di essersi dedicata al suo (nuovo) corpo in completa privacy

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Ronald Martinez - Getty Images
Photo credit: Ronald Martinez - Getty Images

Parole sante, quelle di Adele. In una società in cui sembra che niente abbia più valore se non viene condiviso quotidianamente su Instagram, possibilmente con foto + video + story, la cantante londinese rema decisamente controcorrente e, intervistata da Vogue UK (alla vigilia del lancio del nuovo singolo e album e accompagnata da un servizio con foto strepitose, ndr), ribadisce di voler proteggere il suo percorso di remise en forme e il suo cambiamento fisico, tenendolo per sé e non dandolo in pasto ai social e ai media. Un progetto di ricostruzione interiore prima ancora che esteriore che per Adele ha avuto inizio dopo la scelta di separarsi dall'ex marito e padre di suo figlio, Simon Konecki. Come racconta al magazine britannico, di cui è l'affascinante cover woman, "la gente è abituata a persone che documentano tutto su Instagram. Ma il mio percorso è stato fatto per me stessa e basta. Perché mai dovrei condividerlo? Non lo trovo affascinante. È il mio corpo", ha concluso Adele.

Consigli beauty per chi sta seguendo un percorso di remise en forme

Adele, dopo la chiusura del suo matrimonio, si è sentita come ogni persona alla fine di una relazione d'amore importante: distrutta, sbagliata, fallita, perseguitata da paure, ansia e sensi di colpa. In maniera molto sana, la cantante ha deciso di prendersi cura di sé. Si è data allo sport e, seguita da preparatissimi coach, ha perso molti chili e guadagnato un fisico scattante e forte, esattamente quello che desiderava. Come ricorda la dottoressa Deborah Maniglia di Laser Clinic Milano, "per chi intende perdere chili extra in maniera finalizzata, consiglio di affiancare alla routine sport e dieta (f-o-n-d-a-m-e-n-t-a-l-e) un trattamento medico estetico non invasivo, sicuro ed efficace come Onda. Questo sistema sfrutta la tecnologia microonde Coolwaves, capace di agire direttamente sugli adipociti sottocutanei, evitando la dispersione di energia nei tessuti sovrastanti, il loro surriscaldamento e i conseguenti, possibili danni. I risultati sono visibili sin dalla prima seduta: grasso ostinato, cellulite e lassità cutanea appaiono ridotti, grazie a un'azione sinergica del macchinario, che snellisce, rigenera e tonifica. Quello che accade in una seduta-tipo è una contrazione delle fibre di collagene nel derma, da cui lo stimolo alla produzione di nuovo collagene. La silhouette si alleggerisce e i tessuti cutanei si (ri)compattano. L'ideale sarebbe prenotare 4 sedute, distanziate di circa 30-40 giorni l'una dall'altra". Senza bisogno di farsi selfie dallo studio medico. Evviva la discrezione!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli