Agopuntura: quali sono i benefici e le controindicazioni

agopuntura

L’ agopuntura fa’ parte della medicina tradizionale orientale in particolare Cinese. Infatti loro utilizzano molto questo tipo di metodologie per curarsi.

L’agopuntura: cos’è

L’ agopuntura viene utilizzato per curare molte tipologie di malattie, tramite dei lunghi aghi che vengono messi in determinati punti del corpo che emanano un calore differente in confronto ad altre parti del corpo stesso. Questo tipo di cura a un’ altra particolarità quella di seguire i flussi dei chacra. Per fare questa tipologia di cura bisogna rivolgersi ad esperti perché non tutti hanno la specializzazione e la capacità per poterla fare.

Di solito non è consigliata a persone che hanno la muscolatura particolarmente infiammata o che non tollerano il dolore, perché può risultare una pratica molto sgradevole oltre che poco efficace.

L’ agopuntura è possibile farla pure senza aghi, attraverso la plantologia e la riflesso terapia. Attraverso dei massaggi particolari toccando determinati punti dei piedi si può agire nella parte da curare. Molti la prediligono perché hanno paura degli aghi oltre che come accennato sopra comporta meno dolose se si è particolarmente infiammati.

L’ agopuntura è particolarmente consigliato per chi è in dolce attesa che non può assumere tutti i tipi di medicinali. O in alternativa per chi per scelta non assume farmaci o per chi ne assume molti. In tutti i casi la terapia è molto utile e funzionale.

Quali sono i benefici dell’agopuntura?

L’ agopuntura se fatta da professionisti esperti, ha degli effetti ottimi e benefici. A chi è consigliato farlo? Se siete persone che soffrite di dolori mestruali o siete vicine alla menopausa, oppure avete sintomi di cefalee, lombalgia, o siete dei fumatori molto assidui o soffrite di ansie o crisi depressive se non proprio depressione siete le persone indicate per provare questa pratica. Infatti l’ agopuntura può essere di molto aiuto per affrontare questo tipologia di malattie e problematiche. Essendo che gli aghi vengono inseriti da dottori specializzati in chirurgia all’ interno di punti specifici di nervi. Questi muovendoli delicatamente riattivano il flusso dei chacra e il flusso sanguigno. Portando beneficio e relax alla persona che deciderà di provare questa pratica. Questa si svolge con aghi mono-uso inseriti per qualche centimetro all’ interno della pelle.

Le controindicazioni

L’ agopuntura in sè stessa non ha controindicazioni. Ma se questa viene praticata male allora ci potrebbero essere brutte conseguenze.

– La prima conseguenza negativa è il rischio di forare organi sottostanti come ad esempio i polmoni nel caso del torace, i nuclei dei nervi e altre parti importanti delle arterie.

– Il secondo rischio è quello di bloccare il ciclo mestruale nelle donne, o ancor peggio di aumentare i dolori già presenti.
Dunque bisogna sempre rivolgersi a persone molto esperte per poter curarsi con questa pratica.

L’agopuntura viene demonizzata dalla medicina tradizionale perché, essendo economica abbatte sicuramente le spese della medicina tradizionale. Perché ha costi sicuramente minori. Di conseguenza non è vista di ben occhio e di conseguenza demonizzata e cercata di bloccare negli anni. In Italia è arrivata circa a cavallo con gli anni ’90/2000 da qui ha iniziato a fare molta curiosità e le persone hanno iniziato a provare questa pratica. Alcuni con grandissimi benefici, altri abbandonando la terapia per non aver ottenuto i risultati che desideravano o che speravano.

Per concludere il consiglio più plausibile è: accertarsi sempre bene, delle capacità del professionista che abbiamo davanti a noi prima di farci mettere “le mani a dosso”, una pratica errata può portare più dolore che beneficio e solo un dispendio di tempo e di danaro. Accertarsi sempre bene che la persona abbia le giuste certificazioni e i giusti studi prima di affidarsi a questi dottori. Ricordatevi voi conoscete il vostro corpo meglio di chiunque altro e sicuramente sarà lui a darvi la risposta migliore.