Aida Yespica riabbraccia il figlio dopo due anni: ‘Un calvario’


Aida Yespica, che la scorsa settimana ha riabbracciato il figlio Aron dopo un lunghissimo periodo, può finalmente dire di aver visto la fine di un calvario durato due anni e mezzo.
La showgirl è stata infatti costretta a stare lontana dal ragazzo a causa delle severe restrizioni dovute alla pandemia di Coronavirus.
Il 13enne, nato dalla relazione con l'ex compagno Matteo Ferrari, vive da anni a Miami con il padre.
"L'avevo visto l'ultima volta a dicembre 2019, due anni e mezzo fa. A inizio del 2020, aspettavo il passaporto venezuelano per partire; quando è stato rilasciato, a marzo, la pandemia era esplosa in tutto il mondo. Ho chiesto il visto per gli Stati Uniti, ma in tutto questo tempo mi è stato cancellato per quattro volte a causa del Covid. Il calvario è finito due settimane fa. Quando ho ottenuto il visto, sono scoppiata a piangere", ha dichiarato al settimanale "Chi".
La modella, che attualmente è ancora in Florida, sta trascorrendo altri giorni in compagnia del figlio.
Il momento del loro incontro è stato davvero emozionante.
Ha raccontato: "Appena l’ho abbracciato sono scoppiata a piangere, dicevo che era cresciuto tantissimo, che lo amavo e lui lo diceva a me, che gli ero mancata tanto. L’ho divorato di baci. L’ho portato a mangiare la carbonara, il suo piatto di pasta preferito, in uno dei suoi ristoranti italiani prediletti. Poi l’ho portato in uno dei locali che adora. Di giorno andiamo in spiaggia o a fare shopping. Ci stiamo godendo questa vacanza insieme".
Ricordando questi ultimi anni di lontananza ha infine aggiunto: "È stata la sofferenza più grande, quante lacrime".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli