Alanis Morrisette e la depressione post-partum: «Ha messo a rischio il mio matrimonio»

·1 minuto per la lettura

Il matrimonio di Alanis Morrisette è stato messo a dura prova dalla depressione post-partum.

Lo racconta l’iconica cantante - madre di Ever, 10, Onyx, cinque e Winter, 2 anni, avuti dal marito Mario 'Souleye' Treadaway - nell’intervista rilasciata allo show America's Today.

«Ho avuto la depressione post-partum dopo ogni gravidanza, e con ogni bambino è peggiorata progressivamente. Sono felice di dire che sono finalmente dall'altra parte, ma è successo solo negli ultimi tre mesi».

Il problema più grande per Alanis era l’impossibilità di descrivere il suo stato d’animo.

«Abbiamo avuto i nostri momenti di difficoltà perché non c'è un vero modo per mostrargli cosa sta succedendo all'interno del mio corpo, non importa quante volte ho tentato di articolarlo. A meno che tu non l'abbia sperimentato, è molto difficile da esprimere a parole e far sì che le persone capiscano».

Al culmine della sua depressione, la cantante si sentiva "sott'acqua e ricoperta di catrame". E nonostante si vergognasse di assumere farmaci, Alanis è riuscita così a superare il difficile momento.

«Mi vergognavo molto di prendere delle pillole. Però mi hanno tenuto in vita e non ho rimpianti. Se è necessario, fallo e basta. Mi sento come se mi fossi ritrovata. Quando stavo male, alcune persone dicevano: “Oh, ha solo bisogno di fare una passeggiata”. Oppure: “Ha solo bisogno di dormire!”.

Ma la verità è che è una cosa multistrato. È biochimico, è neurochimico, è circostanziale, è ambientale. Non è solo una cosa, non c’è una soluzione rapida».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli