Alberto Angela sei sempre nei nostri cuori (soprattutto ora che stai presentando il nuovo libro)

Di Monica Monnis
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Ivan Romano - Getty Images
Photo credit: Ivan Romano - Getty Images

From Cosmopolitan

Sono davvero pochi i personaggi che riescono a mettere d'accordo tutti, che non sbavano mai, che non suscitano invidia e/o orticaria, che a ogni sillaba non rischiano di toccare i nervi scoperti dei più crudeli leoni da tastiera livello pro, che riescono ad essere convincenti e credibili praticamente in qualsiasi contesto. Ecco, Alberto Angela è uno di questi. La voce rassicurante che evoca anni di studio matto e disperatissimo (e risveglia l'ormone, ammettiamolo), la passione per il passato che riscatta le grandi dormite in classe nelle ore di storia e geografia. Che sia in tv (stasera su rai 1 Stanotte con Caravaggio lo speciale inedito su uno degli artisti più conosciuti e amati di tutti i tempi), al cinema in 3D, in formato podcast o su carta stampata, vedi alla voce ultimo libro dedicato a Roma, Albertone Nazionale è garanzia di successo.

Il paleontologo e divulgatore scientifico (e pure sex symbol, chiedete al nutrito gruppo delle angelers che sui social sono agguerritissime) è l'esempio che alla lunga la qualità paga. Le sue trasmissioni vincono sempre la gara dello share anche quando si vanno a scontrare con i pilastri della tv pop, abbattendo l'idea che la cultura non abbia più appeal sulla comunicazione mainstream. Il figlio d'arte del grande Piero non ne sbaglia una, e anche il suo ultimo libro L' ultimo giorno di Roma. La trilogia di Nerone. Vol. 1
uscito il 24 novembre per Harper Collins (e che sta presentando virtualmente riscuotendo come al solito un gran successo) è praticamente inserito in tutte le liste dei libri più interessanti del 2020 e da non farsi scappare per Natale.

Un approfondimento sul grande incendio di Roma del 64 d.C. sviscerato in una trilogia che promette benissimo: il secondo volume, in uscita nel 2021, racconterà le terribili nove giornate in cui il fuoco sembrava non doversi fermare mai, mentre la ricostruzione della città, insieme al destino dell’imperatore e dei tanti cristiani accusati di essere gli autori dell’incendio, sarà l’oggetto del terzo volume (altro che sfumature). Il suo elogio agli italiani per la gestione dell'emergenza coronavirus è un discorso alla Nazione che difficilmente dimenticheremo ("L’Italia ha agito subito e nella direzione giusta. Questo Paese si è comportato in modo straordinario", cit), l'amore per la moglie Monica e i tre figli, Riccardo, 22 anni, Edoardo, 21, ed Alessandro, 16 che vuole custodire come il più prezioso dei tesori è l'ennesimo tassello del puzzle che giorno dopo giorno somiglia sempre di più a un'opera d'arte.