Alcol e allattamento al seno: i consigli degli esperti

alcol allattamento
alcol allattamento

L’alcol e l’allattamento al seno sono spesso oggetto di discussione per molte persone. A seconda di chi lo chiede, le mamme dovrebbero praticare il pompaggio e lo scarico per essere più prudenti, oppure non dovrebbero preoccuparsi troppo e reputarlo un semplice mito da sfatare. Ma cosa dice la scienza? E c’è sempre una risposta concreta?

Esiste una quantità di alcol sicura per l’allattamento?

Le mamme che si sono lasciate andare all’idea dell’happy hour potrebbero chiedersi quanto sia troppo e se esista una formula infallibile da seguire. A seconda della giurisdizione, si è considerati troppo ubriachi per guidare con più dello 0,05%-0,1% di alcol nel sangue. L’alcol si comporta in modo diverso dalle altre droghe. La concentrazione di alcol nel sangue e nel latte materno è circa la stessa. Quindi, se la madre ha lo 0,06% di alcol nel sangue, avrà lo 0,06% di alcol nel latte. Non si tratta di una concentrazione di alcol tale da far ammalare il bambino o da provocare danni cerebrali (come alcuni hanno suggerito).

Esiste uno scenario in cui una mamma dovrebbe “pompare e scartare”?

Ci sono altri scenari in cui si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di non somministrare il latte espresso.

Il latte non è stato conservato correttamente

Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) fornisce linee guida dettagliate su come conservare e preparare in modo sicuro il latte materno fresco e congelato. Se vi siete dimenticate di quel biberon scongelato sul bancone che nel frattempo è diventato tiepido (circa 1-2 ore al massimo), probabilmente è discutibile ed è meglio scartarlo.

alcol allattamento al seno
alcol allattamento al seno

Avete tirato in un ambiente poco igienico

Non è giusto, ma a volte si è costretti a pompare in aree semplicemente inadatte al prossimo pasto del bambino. Sia che siate intrappolate nel bagno di un aeroporto o che dobbiate alleviare l’ingorgo e non abbiate avuto modo di igienizzare le parti del tiralatte, non vorrete rischiare di dare al vostro piccolo un latte potenzialmente contaminato. Lo stesso discorso vale per il pompaggio al lavoro: l’igiene è fondamentale.

State usando alcuni farmaci

Se vi è stata prescritta una ricetta a breve o lungo termine, verificate con il vostro medico curante se è sicuro usarla durante l’allattamento. Potrebbe suggerirvi uno svezzamento temporaneo o completo, a seconda della vostra situazione e dei risultati desiderati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli