Alcol: i genitori che bevono molto compromettono la salute mentale dei bambini

·2 minuto per la lettura

Secondo una nuova ricerca, i figli di genitori che bevono molto sono a maggior rischio di incappare in disturbi di salute mentale e ricoveri ospedalieri.

Gli accademici hanno esaminato ospedali e altri registri centralizzati, scoprendo così che i bambini, figli di forti bevitori, hanno sperimentato una serie di disturbi.

«Negli ultimi 10 anni, c'è stata un'espansione della ricerca sulle conseguenze derivanti dai genitori che bevono oltre il limite», dicono gli studiosi.

«Gli studi dimostrano che quando a bere sono i familiari e gli amici della famiglia, le conseguenze possono essere gravi e angoscianti».

L'autore principale dello studio, Julie Brummer, dell'Università di Aarhus in Danimarca, e i suoi colleghi hanno affermato che la maggior parte delle ricerche sui danni che il bere può causare ai membri della famiglia si è basata su auto-segnalazioni.

Tuttavia questo è un dato inaffidabile poiché la maggior parte dei comportamenti dannosi viene sottovalutata.

Invece, la revisione dei documenti ha fornito al suo team un quadro più completo dei potenziali pericoli per i bambini derivanti dell'abuso di alcol da parte dei genitori.

«I registri sono in grado di collegare facilmente i familiari stretti e seguire le persone per lunghi periodi di tempo per studiare i risultati a lungo termine», ha affermato.

Esaminando gli archivi, principalmente dei paesi nordici, la Brummer e colleghi sono stati in grado di esaminare una gamma più ampia di risultati, con un range anagrafico dei bambini che va dalla nascita all'adolescenza e anche oltre.

I figli dei genitori bevitori abituali, hanno subìto un aumento dei disturbi di salute mentale durante l'infanzia e/o l'adolescenza, avevano maggiori probabilità di conseguire risultati scolastici inferiori, essere ricoverati in ospedale e avere condanne penali.

In una revisione del documenti, la dott.ssa Anne-Marie Laslett del Center for Alcohol Policy Research in Australia, ha concordato con la conclusione che questo tipo di studio potrebbe aiutare i ricercatori a osservare più da vicino gli effetti dell'abuso di alcol.

«L’articolo della Brummer e soci punta verso un ambito più ampio i cui risultati possono contribuire alla documentazione, all'indagine e alla pianificazione della prevenzione dei danni causati dal consumo di alcol da parte degli altri», ha aggiunto.

I risultati completi della revisione sono stati pubblicati nel Journal of Studies on Alcohol and Drugs.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli