Alessandro Egger cacciato di casa a 17 anni? Parla sua madre


Qualche tempo fa Alessandro Egger, concorrente di ‘Ballando con le Stelle’ nell’edizione in corso su Rai1, ha dichiarato di essere stato sostanzialmente cacciato di casa quando era ancora minorenne.
Il modello 31enne, parlando di sua madre, con cui non ha più rapporti, ha detto: “A volte bisogna saper andare avanti. Non mi piace parlare male di nessuno. Lo descriverei per quello che è: ovvero un rapporto che non esiste. Credo che mia madre abbia scelto di fare una vita senza di me. E io l’abbia accettato. Finalmente. E non è una cosa che volevo, sono uscito di casa a 17 anni e non ho chiesto niente alla mia famiglia. E non sono uscito di casa perché volevo, ma sono stato accompagnato alla porta”.
Ora sulla questione è voluta intervenire proprio sua madre attraverso DiPiù. La donna, Cristina (che con il figlio ha partecipato a ‘Pechino Express’ nel 2017), ha affermato: “Non voglio dire che mio figlio stia mentendo, penso però che la sua mente abbia interpretato in modo errato quello che è successo e che i suoi ricordi siano falsati. Lui è stato sempre un ragazzino inquieto, un ribelle. A diciannove anni, e non a diciassette come dice lui, gli ho dato un ultimatum. Se vieni bocciato trovati un lavoro e diventa indipendente”.
“Era un modo per spronarlo, e quando è stato bocciato ancora, abbiamo litigato e se n’è andato di casa. Non ha vissuto in strada come dice lui, io ho sempre pagato tutto, poi lo ha aiutato la nonna. Ma lui è caparbio e presto ha voluto fare da solo. Ha fatto anche lo spazzino a Londra per pagarsi l’affitto, poi si è affermato come modello. Purtroppo lui sente, sbagliando, alcune carenze affettive e nel suo cuore ci sono nodi irrisolti”, ha aggiunto.