Alessandro Gassmann: «Scendere in politica? Mia moglie non vuole, ha paura»

·1 minuto per la lettura

Alessandro Gassmann è sempre più propenso all'idea di perseguire una carriera politica.

Lo ha confermato anche nella sua ultima intervista a La Stampa, dove l'attore romano si è detto pronto a migliorare situazioni che proprio non gli piacciono.

«Intraprendere la carriera politica? Sì, ci ho pensato. Non lo faccio perché mia moglie non vuole, ha paura», ha dichiarato Alessandro Gassman a La Stampa.

«Sa che sono un tipo trasparente, anche eccessivamente integerrimo, e teme che, facendo politica, potrei essere irretito da persone molto più scaltre di me. Però mi farebbe proprio piacere, ci sono tante cose che non mi piacciono e, da cittadino, sarei contento di provare a migliorarle».

Gassman si è espresso anche sulle prossime elezioni amministrative, che si terranno a Roma in autunno.

«Vorrei che i candidati, invece di mostrare in giro le loro facce, pubblicassero dei cartelloni con su scritti i punti basilari dei loro programmi - chiosa l'attore -. Roma è una città difficile da amministrare, spero solo che venga eletta una persona onesta, in grado di fare bene il proprio lavoro».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli