Alimentazione sana: i 10 cibi più proteici

alimentazione sana

Non tutti sanno che un’alimentazione sana ed equilibrata prevede anche l’assunzione di alimenti proteici. Le proteine sono i costituenti basilari delle cellule del corpo umano. Esse non vengono prodotte dall’organismo stesso e per tale ragione vanno assunte quotidianamente, tramite quegli alimenti che ne contengono determinate quantità. I compiti svolti dalle proteine nel nostro organismo sono diversi, tra questi è possibile citare il più comune, nonché importante, riguardante lo sviluppo ed il mantenimento muscolare. In secondo luogo sono anche un valido aiuto nella riduzione del grasso corporeo in eccesso, ma non va dimenticato che sono un ottimo alleato nel preservare le difese immunitarie, custodiscono il codice genetico e sono veicolo di alcune importanti sostanze nel sangue. Inoltre sono utili alla coagulazione sanguigna, agevolano la sintesi degli enzimi e rappresentano una buona fonte di energia in situazioni estreme, come quelle di sforzo fisico intenso ed astinenza da cibo duratura.

Alimentazione sana: i 10 cibi più proteici

Stando a quanto detto, in sostanza, il corpo umano necessita dell’assunzione di proteine, per assolvere determinate funzioni. Esse sono contenute in molti alimenti esistenti in natura, alcuni dei quali vengono definiti come alimenti proteici, proprio perché il loro contenuto in proteine è molto più elevato rispetto a quello di altri cibi. A tal proposito, vanno in primo luogo ricordati gli alimenti di origine animale, ma non va dimenticato che in natura esistono anche alimenti di origine vegetale, altrettanto ricchi in proteine.

Gli alimenti di origine animale

Tra gli alimenti di origine animale più conosciuti e dunque di consumo più frequente, si hanno le uova, utili per chi pratica attività sportive che prevedono eccessivo stress ed affaticamento muscolare. Esse sono ricche di proteine nobili ed aminoacidi essenziali. Le uova più utilizzate sono quelle di gallina. Queste contengono un quantitativo di proteine pari a circa 12 g, su 100 g di uovo completo, ovvero composto da tuorlo ed albume. Oltre ad essere un’ottima fonte proteica, le uova sono ricche di vitamine, tra cui quelle del gruppo B, molto utili al metabolismo proteico e dunque allo sviluppo ed al mantenimento muscolare. Un altro alimento, anch’esso di largo consumo e molto vicino alle uova è la carne di pollo (facente parte delle carni bianche). Questo alimento possiede un apporto proteico variabile, a seconda del taglio di carne in questione. In altre parole, le parti del pollo contenenti più proteine sono le ali, con circa 30 g per 100 g di carne ed il petto, che fornisce 31 g di proteine, sempre su una quantità pari a 100 g. Altro alimento comune ad alto valore proteico è il latte. Esso rientra tra gli alimenti proteici più importanti, perché consumato dagli esseri umani fin dai primi giorni di vita. Il latte possiede un apporto proteico di circa 3,5 g su una quantità di soli 100 ml ed anch’esso contiene aminoacidi essenziali. Anche le carni rosse sono molto ricche in proteine e tra le più consumate (maggiormente dagli sportivi) si ha la carne di vitello, con 24 g di proteine, per 100 g di alimento. Tra gli alimenti proteici non va assolutamente dimenticato il pesce ed a tal proposito, tra quelli a più elevato contenuto proteico si ha il tonno fresco, con 29 g di proteine su 100 g di prodotto, il salmone, ricco anche in omega 3 e contenente 20 g di proteine su 100 g di pesce e lo sgombro, con un quantitativo proteico pari a 24 g su 100 g di prodotto.

Gli alimenti di origine vegetale

Come già detto, anche alcuni alimenti di origine vegetale posseggono quantità di proteine consistenti. Tra questi va ricordata la soia, con la quale vengono prodotti numerosi alimenti, altrettanto proteici come la stessa (farina, latte, olio, tofu, salsa e molto altro). L’apporto proteico della soia allo stato naturale è di 36 g, per 100 g di prodotto. Infine, non va dimenticata tutta la frutta secca ed in maggior misura gli arachidi, con quasi 26 g di proteine su 100 g di prodotto ed i fagioli secchi, con 23 g di proteine su 100 g di alimento, contenenti anche un’elevata quantità di fibre utili all’organismo umano.