Alimenti utili in gravidanza contro la nausea

·3 minuto per la lettura
alimenti contro nausea
alimenti contro nausea

La nausea in gravidanza è uno dei sintomi più diffusi e comuni, nonché uno dei più fastidiosi: si presenta di solito a partire dalla quarta – quinta settimana, per poi risolversi spontaneamente dopo il terzo mese.

È un disturbo che interessa quasi tutte le donne e può presentarsi come senso di malessere generale e repulsione del cibo, così come peso epigastrico, acidità o addirittura vomito, anche senza avere mangiato nulla, già al mattino presto.

È causata da una modifica ormonale che avviene dopo il concepimento, spesso con l’aggiunta di una predisposizione soggettiva e di una tendenza a sviluppare disturbi gastrici, soffrire di mal d’auto o di emicrania.

In commercio si trovano diversi farmaci che possono contribuire a contrastare la sensazione di nausea, l’iperacidità e la pienezza gastrica e a favorire la digestione, tuttavia è possibile ricorrere anche a rimedi naturali, assumendo specifici alimenti che riescono a ridurre con efficacia questo fastidioso disturbo.

Le proprietà antiemetiche e digestive dello zenzero

Lo zenzero, grazie al suo benefico effetto sull’apparato gastrointestinale, è uno degli alimenti che riesce a contrastare meglio non solo le nausee gravidiche ma, in generale, i problemi di digestione e i disturbi infiammatori dell’apparato gastrointestinale.

È un gastroprotettore naturale, riduce la sensazione di gonfiore e può essere molto utile anche a chi soffre di mal d’auto e mal di mare.

Lo zenzero si può assumere consumando direttamente la radice, in insalata, utilizzandolo in polvere aggiunto ai cibi, come qualsiasi altra spezia, oppure candito, nonché ingerendolo sotto forma di integratore alimentare.

Amido di riso, frutta e patate per risolvere il problema della nausea

Il riso è un alimento benefico e ricco di principii nutritivi importanti per la salute di tutto l’organismo. In particolare, per il problema della nausea in gravidanza, è molto importante consumare non solo il riso ma anche tutto l’amido contenuto nell’acqua di cottura, che previene con efficacia questo fastidioso problema.

Anche le patate, considerando il loro ricco contenuto in amido, sono da ritenersi un alimento ideale per risolvere il disagio della nausea gravidica, cotte a vapore e condite semplicemente con olio di oliva.

Per quanto riguarda la frutta, sono da prediligersi le banane e le mele, evitando invece tutta quella frutta che può causare problemi di iperacidità.

Consumare alimenti secchi al risveglio

Molto spesso la nausea gravidica si presenta subito al risveglio, a stomaco vuoto. In una situazione di questo tipo, è bene evitare qualsiasi bevanda irritante, come caffè, tè o succo d’arancia, e privilegiare invece gli alimenti secchi, quali possono essere il pane tostato, i cracker e le fette biscottate.

In realtà, occorre anche tenere conto che la nausea gravidica non è solo un sintomo fisico, ma spesso deriva anche da una situazione di ansia e di stress: per tale ragione, prima di tutto è importante cercare di raggiungere e mantenere un buon livello di relax.

Una leggera attività fisica – è sufficiente una passeggiata di 15-20 minuti o la pratica costante di qualche tecnica di rilassamento – può essere di aiuto a ritrovare l’armonia interiore e a contrastare sia le nausee gravidiche che altri disturbi di origine nervosa.

Ovviamente si raccomanda anche di evitare qualsiasi cibo difficile da digerire, come ad esempio fritti, stufati, salumi e formaggi grassi, oltre ad alcol e bevande troppo ricche di zucchero.

Per quanto riguarda l’eventuale uso di rimedi di erboristeria e fitoterapia, le tisane di sambuco, ortica, cardo, camomilla e malva sono da considerarsi le migliori per favorire una buona digestione e diminuire la sensazione di iperacidità e di nausea.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli