Allegri punge Sarri: "Rispetto al Napoli di Benitez ha cambiato una cosa"

Allegri lancia qualche frecciata al collega in conferenza stampa: "Se il Napoli non ha mai pressione è giusto che vinca la Juventus".

Vigilia Scudetto con qualche frecciata quella di Massimiliano Allegri che, durante la conferenza stampa, ha punzecchiato il collega Maurizio Sarri prima di Juventus-Napoli.

"Diciamo che Sarri ha modificato una cosa, della squadra ereditata da Benitez: invece di far giocare Hamsik dietro la punta, l’ha messo a fare la mezzala. E il giochino è quello lì. In cinque anni a occhio e croce hanno cambiato un giocatore. Noi invece tanti, ma devo dire che ci siamo difesi benino. E ci siamo anche un po’ divertiti", sottolinea infatti Allegri col sorriso sulle labbra.

Quindi il tecnico bianconero risponde così a chi gli chiede se il Napoli arrivi allo scontro diretto più leggero rispetto alla Juventus: "Mai uno che si prenda una responsabilità: in Coppa Italia non hanno pressione, in Champions non hanno pressione, in Europa League non hanno pressione, non hanno pressione da nessuna parte. Allora è giusto che vinca la Juventus".

Allegri poi spiega le differenze tra il gioco del Napoli di Sarri e quello della sua Juventus: "Loro hanno tutti piccolini tranne Milik che è bravo di testa, noi siamo tutti alti 1,85 e non possiamo muoverci come loro ma nel calcio conta anche il fattore fisico. L'importante è vincere e ci si può arrivare tramite percorsi diversi".

Infine il tecnico bianconero prova a togliere pressione ai suoi giocatori e rimanda la palla nel campo del Napoli: "Questa partita è molto più decisiva per loro. Noi i punti possiamo anche farli da altre parti". Frecciate tricolori.