Allenamento con i pesi: creare un programma efficace

tartaruga addominale

Star bene con se stessi è un processo che determina una serie di attenzioni e di accorgimenti al fine di mantenere il proprio corpo in salute. L’equilibrio tra il movimento e l’alimentazione sono aspetti fondamentali sia per coloro che apprezzano l’ambito sportivo per passione, sia per chi invece si dedica all’attività fisica per necessità. Le soluzioni sono differenti, e in particolare può essere molto utile l’allenamento con i pesi. Di seguito andremo ad evidenziare quali sono gli aspetti fondamentali da tenere sempre presenti.

L’importanza di un programma specifico

Quando si fa riferimento all’allenamento con i pesi si deve considerare che è un’attività sportiva che può essere effettuata con intensità differente. Anche se si utilizza un attrezzo come può essere un bilanciere, un manubrio o una macchina specifica, è comunque un allenamento e come tale prevede una serie di realtà ben definite che devono essere prese in considerazioni al fine di ottenere un risultato idoneo.

In primo luogo bisogna fissare un obiettivo, ovvero un motivo per cui ci si avvicina a questa tipologia di allenamento. Un esempio può essere il fatto di voler cambiare la propria estetica, sviluppare una muscolatura o semplicemente perdere peso. Inoltre è importante programmare gli allenamenti e quindi creare una vera e propria tabella dei propri esercizi. Questo aspetto è fondamentale, dato che si dovrà iniziare in modo più blando per poi incrementare il proprio lavoro. In questa prospettiva quindi si dovranno valutare quattro fattori: le ripetizioni, le serie, il carico e il recupero.

Le ripetizioni e le serie

Il programma di allenamento prevede un tempo che si deve dedicare all’allenamento con i pesi. Quasi sempre è consigliabile iniziare con un’attività di due volte a settimana per poi incrementare e arrivare anche a quattro sedute settimanali per gli appassionati.

Altro fattore da dover valutare sono le tipologie di ripetizioni e le serie di esercizi che devono essere eseguite. Il primo termine fa riferimento al numero di sequenze di un esercizio, mentre il secondo specifica quante volte dovrà essere effettuato. Per valutare quelle più adatte si deve considerare quale sia il fine per cui si impiega una tipologia di allenamento come quello dei pensi. Infatti se si ha necessità di bruciare lipidi, o di migliorare la capacità di resistenza dei muscoli, allora sarà necessario impiegare 3-4 serie per il medesimo gruppo muscolare con ripetizioni che possono essere lunghe, per esempio 15-20 esercizi. Invece nel caso in cui il vostro fine è quello di tonificare un muscolo e aumentarne la forza, allora le serie si riducono a 3, e le ripetizioni scendono a 6-8 massimo.

Il carico e il recupero

Altro fattore determinante nel processo di allenamento con i pesi, sarà quello di dover rapportare alle ripetizioni e alle serie, il carico e il recupero. La parola carico indica il quantitativo di peso che deve essere presente in un manubrio, bilanciere o selezionato nel parco macchine. Il recupero invece è il tempo che deve trascorrere tra una ripetizione e l’altra e che determina la capacità di un muscolo di poter affrontare un determinato esercizio.

Il carico di pesi è direttamente proporzionale alla tipologia di allenamento che deve essere effettuato. Un esempio può essere utile. Prendiamo il caso di un allenamento con i pesi per aumentare la resistenza. In questo caso si effettueranno ripetizioni lunghe con serie di 4-5 esercizi. Il carico sarà medio basso, e il recupero di 1 minuto o massimo 1.30, in modo da permettere al corpo di aumentare la sua capacità cardiovascolare. Se invece si vuole lavorare la massa di un muscolo aumentandone la forza e quindi l’aspetto estetico, si effettueranno ripetizioni più piccole con un carico maggiore e recuperi molto lunghi, al di sopra dei 2 minuti al fine di permettere al corpo di recuperare le forze per affrontare la sequenza successiva.

Il miglior integratore da associare

Oltre ad un programma di allenamento con i pesi ben strutturato e a un’alimentazione equilibrata, per aumentare la massa muscolare si consiglia di assumere integratori naturali. Il migliore al momento e più utilizzato è GH Balance. Si affida all’ormone della crescita per aiutare a sviluppare e costruire nuova massa muscolare ben definita. Combinato ad una giusta alimentazione ed alla costanza negli allenamenti, consente di raggiungere gli obiettivi sperati, grazie all’azione sinergica dei principi attivi che lo compongono e che, nello specifico, risultano essere:

  • il Tribulus Terrestris che, oltre ad essere noto per i benefici a livello sessuale in termini di maggior resistenza ed aumento del desiderio sessuale, si rivela anche in grado di stimolare e attivare lo sviluppo di nuova massa muscolare, sbarazzandosi del grasso e dei liquidi in eccesso, soprattutto laddove questi siano maggiormente visibili;
  • la Caffeina, nota non solo per la sua spontanea capacità di bruciare i grassi in eccesso, ma anche perché in grado di garantire la prontezza dell’organismo persino nella fase più dura dell’allenamento, nel caso in cui doveste decidere di integrare GH Balance all’allenamento fisico;
  • il GH Factor – 7 tm, una formula naturale che trae origine dall’ormone della crescita maschile per garantire maggiore forza e massa muscolare, bruciare il grasso in eccesso, svolgere un’azione antiossidante e supportare ogni obiettivo nel processo.

Questo integratore, a differenza di molti altri simili, è considerato il migliore nel suo campo grazie ai benefici riscontrati nel breve/medio periodo e per le recensioni positive di chi lo sta utilizzando.

GH Balance, un tempo dispendioso per molti, oggi è accessibile e alla portata di tutti per l’obiettivo dell’azienda di restituire fiducia e autostima agli uomini che, una volta persa, non riescono a recuperarla con dieta ed esercizio fisico.

Per chi fosse interessato, sono disponibili ulteriori informazioni cliccando qui

GH Balance si compone di ingredienti naturali al 100% ed è per questo motivo che si presenta non solo privo di controindicazioni, ma anche adatto ad ogni uomo che ne avesse bisogno, a patto che questi abbia superato la maggiore età e non sia allergico a qualcuno degli elementi che compongono l’integratore. I benefici di GH Balance, infine, non solo sono immediati, ma stabili nel tempo; di conseguenza, potrete godere dei vantaggi anche quando cesserete l’assunzione. Ai fini di un risultato ottimale, tuttavia, si consiglia di assumere una compressa per due volte al giorno, rigorosamente durante i pasti principali, e una sola volta al giorno nel momento in cui avrete raggiunto il vostro traguardo.

L’assunzione regolare di GH Balance garantisce:

  • un aumento naturale della massa muscolare
  • la perdita dei grassi e l’eliminazione dei liquidi
  • una maggiore autostima, fiducia e confidenza in se stessi grazie ad un maggiore apprezzamento che noterete di avere nei confronti del vostro corpo

GH Balance è un prodotto sicuro per la vostra salute, ma diffidate dalle imitazioni e dai prodotti non originali. L’integratore alimentare non si acquista presso i negozi tradizionali, ma esclusivamente online, attraverso il sito ufficiale della casa di produzione del prodotto, raggiungibile dal link che vi segnaliamo. Compilate il modulo di acquisto senza trascurare alcun dettaglio e scegliete il metodo di pagamento. Oltre alla carta di credito, di di debito o prepagata, infatti, c’è la possibilità di pagare anche in contrassegno, ovvero, direttamente alla consegna, che avverrà in modalità espressa nel giro di un paio di giorni lavorativi, senza alcun costo aggiuntivo per le spese di spedizione. Consapevole delle esigenze anche per i residenti all’estero, l’azienda spedisce anche fuori dall’Italia, con tempi di consegna maggiori, senza alcun costo aggiuntivo per la spedizione, ma con carta di credito. Attualmente, fino ad esaurimento scorte, il prodotto è in promozione al prezzo di 67 € al posto di 105 € per il pacchetto con tre confezioni (3 mesi di trattamento) e di 99 € al posto di 210 € per il pacchetto con sei confezioni (6 mesi di trattamento).