Amadeus propone: “Il vincitore di Ora o mai più a Sanremo”

amadeus

Amadeus, presentatore in carica del fortunatissimo talent Rai ‘Ora o mai più‘, ha avuto un’idea mica male. Coinvolgerebbe sia i talentuosi partecipanti al suo programma, tutti cantanti professionisti che, per un motivo o per l’altro, hanno accantonato la carriera musicale, ma sono pronti a tirar fuori gli artigli e riprendersi quello che era loro, fama e successo compresi, e la kermesse canora più famosa d’Italia, il Festival di Sanremo. Dal momento che l’ultima edizione di Sanremo, la 69esima, si è chiusa da poco e si sta portando dietro ancora una serie di polemiche, la trovata di Amadeus non sarebbe da sottovalutare.

La proposta di Amadeus per Sanremo

L’occasione di un’intervista a Vanity Fair ha permesso al presentatore Amadeus di dire la sua sul programma di successo che si è appena concluso con lui al timone, ‘Ora o mai più‘. Al telefono con Vanity Fair, Amadeus ha commentato: “Il programma è pazzesco, la cosa più folle mai condotta prima, e mi diverto molto“. Lo confermano gli ascolti, ottimi, nonostante la concorrenza fosse Maria De Filippi con il suo ‘C’è posta per te‘, e l’elevato gradimento dei telespettatori, che hanno seguito tutte le puntate del talent facendo il tifo per i loro cantanti preferiti.

Impossibile non toccare anche l’argomento Festival di Sanremo, soprattutto considerando tutte le polemiche che l’edizione del 2019 sta ancora affrontando, legate in particolar modo al metodo di scelta del vincitore. Anche ‘Ora o mai più’ ha una giuria e un vincitore, ma le cose da loro funzionano diversamente rispetto a Sanremo. Nel programma di Amadeus il 50% dei voti spetta alla giuria e il 50% al televoto di chi, da casa, vuole esprimere la propria opinione. Molto semplice e chiaro.

In merito al sistema di votazione, Amadeus commenta: “A ‘Ora o mai più’ le persone votano canzoni già note, a Sanremo è più complicato perché nessuno le conosce, si sentono due, tre volte prima della finale ed è difficile per uno che non è addetto ai lavori giudicare. Anche al Festival io sarei per un voto equamente diviso tra una giuria di qualità e televoto“. Per di più sarebbe una bella cosa se il vincitore del talent potesse partecipare di diritto all’edizione successiva di Sanremo. Una sorta di concorso parallelo a Sanremo Giovani.

I concorrenti di Ora o mai più

Tra le meteore che sono passate nel programma di Amadeus alcune hanno veramente ritrovato il loro spazio nel mondo dello spettacolo. Prendiamo la Rettore o la Vanoni, ad esempio, ma anche il redivivo Massimo Di Cataldo. Ed ecco l’idea: “L’ideale sarebbe prevedere che il vincitore di ‘Ora o mai più’ partecipi di diritto al prossimo Festival di Sanremo. Sarebbe il percorso perfetto, un cerchio che si chiude“.

La domanda sulla eventuale risposta del presentatore di ‘Ora o mai più‘ ad una proposta di conduzione di Sanremo trova una risposta sincera: con lui al comando come direttore artistico, il sistema di votazione sarebbe molto più semplice, proprio come avviene nel suo programma adesso. ” Io ringrazio la gente che mi vorrebbe vedere all’Ariston, sento intorno a me tanta stima e affetto. Semmai dovesse accadere ne sarei felice, sennò si va avanti lo stesso” commenta Amadeus.