Amanda Bynes sotto tutela legale fino al 2023?

·1 minuto per la lettura

L’avvocato di Amanda Bynes rompe il silenzio, a seguito delle voci di una presunta estensione fino al 2023 della tutela legale riguardante l’attrice americana.

Secondo David Esquibias, i rumors circolati nei giorni scorsi sono inaccurati.

«La sua tutela legale non è stata estesa fino al 2023. Si procede di giorno in giorno», recita il comunicato. «Un rapporto sul suo stato di salute e sul suo benessere è stato recentemente presentato e approvato dal tribunale. Per legge, il prossimo report è previsto tra due anni. La sua tutela terminerà quando non sarà più vantaggiosa per Amanda».

A gestire gli affari della 35enne è la madre, Linn Bynes, a cui è stata assegnata la sua tutela legale dopo che l’attrice ha appiccato il fuoco in un vialetto nei pressi della sua casa californiana, nel 2013.

Esquibias ha recentemente rivelato che la Bynes sta molto meglio, «vive sul mare» e «frequenta le lezioni di SoulCyle».

Amanda sta inoltre studiando presso il Fashion Institute of Design and Merchandising per conseguire la laurea.

Nel 2018, Amanda ha parlato apertamente della sua dipendenza dalle droghe e dei suoi problemi di salute mentale.

«Il mio consiglio per chiunque stia lottando per liberarsi dagli abusi è di stare molto attenti perché le droghe possono veramente prendere il controllo della vostra vita», ha spiegato.

«Tutti siamo diversi, ovviamente, ma per me, il mix tra marijuana e altre droghe, oltre all’alcol, mi ha bruciato il cervello. La droga mi ha trasformata in una persona completamente diversa».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli