Amanti del cioccolato fondente croccante, lucido, intenso e profumato questo è l'uovo che fa per voi

Di Désirée Paola Capozzo
·3 minuto per la lettura
Photo credit: courtesy
Photo credit: courtesy

From ELLE

Studi artistici, grande sensibilità per l’eleganza e l’armonia delle forme e un amore innato per il cioccolato e la cucina. Passione che Simona Solbiati inizia a sfogare creando in casa cioccolatini da regalare agli amici... Fino al 2009, quando la voglia di creare prende il sopravvento e, con la consulenza di un maître chocolatier, apre il suo laboratorio artigianale a Milano. Chi, meglio di lei, può raccontarci quali sono le caratteristiche che rendono speciale il cioccolato nero?

Photo credit: courtesy
Photo credit: courtesy

Come si riconosce un fondente di qualità?

Deve avere una consistenza croccante, spezzarsi senza fare briciole o polvere, un aspetto lucente, senza ombre e un colore uniforme, privo di macchie bianche sulla superficie, striature, bolle d’aria, opacità e granuli.

Quali sono le proposte Solbiati per la Pasqua 2021?

Ho creato una collezione molto ampia per soddisfare le aspettative di grandi e piccini. Dalle uova tradizionali impreziosite con piccoli decori a tema romantico, ai soggetti pasquali più richiesti tra coniglietti, galline e altri animaletti, c’è l’imbarazzo della scelta! Non ho tralasciato forme più moderne e geometriche. Particolarità della collezione è la personalizzazione: da monogrammi decorati a mano su indicazione del cliente alla possibilità di inserire una sorpresa su richiesta.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La tua Pasqua da bambina?

Amavo colorare le uova sode con mia madre e fare i lavoretti a scuola perché così potevo esprimere la mia creatività.

La sorpresa che vorresti trovare nell’uovo?

Quest’anno più che mai, il contatto umano.

Suggerimenti per abbinamenti ideali con il fondente?

Peperoncino, caramello, menta, rum, arancia... l’elenco potrebbe continuare all’infinito. In laboratorio da noi realizziamo anche un’esclusiva linea di praline salate in cui combiniamo il cioccolato fondente con ingredienti inusuali come il peperone al miele di lavanda, la cipolla rossa di Tropea caramellata o una ganache al tartufo bianco.

Photo credit: courtesy
Photo credit: courtesy

Gli errori più comuni che facciamo quando lavoriamo in casa con il cioccolato?

Il nemico principale del cioccolato è l’umido, quindi anche scioglierlo nell’acqua a bagno maria è una procedura non così semplice come può sembrare: se il cioccolato si dovesse bagnare anche leggermente con qualche gocciolina di acqua, non si riuscirebbe più a temperarlo in quanto la massa magra del cacao si separerebbe da quella grassa. La temperatura, poi, non deve superare i 42° per poi essere portata a 32° in caso di cioccolato fondente: così si evita che, raffreddandosi, diventi biancastro per la salita in superficie del burro di cacao.

Idee veloci per riutilizzare il cioccolato?

Scioglietelo con un po’ di latte o panna per una golosissima cioccolata calda oppure per una fonduta con la frutta fresca o candita.

Che voglia... (solbiaticioccolato.it)

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La ricetta da fare con il cioccolato dell'uovo che avanza, se avanza...

CROSTATA FONDENTE

Photo credit: porosolka - Getty Images
Photo credit: porosolka - Getty Images


Ingredienti

Per la frolla: 250 g di farina, 150 g di burro freddo, 80 g di zucchero, 3 tuorli, un pizzico di sale; per la crema: 120 g di zucchero, 35 g di fecola, 150 g di cioccolato fondente, 40 g di burro, 500 ml di latte.

Preparazione

Preparate la pasta frolla incorporando la farina con burro, zucchero e tuorli. Lavorate velocemente fino a far diventare il composto omogeneo e morbido, formate un panetto, avvolgetelo con della pellicola alimentare e lasciatelo riposare per 40 minuti in frigorifero. Preparate la crema: in un pentolino mescolate lo zucchero e la fecola, mettete sul fuoco a fiamma molto bassa, versate il latte poco alla volta e portate a ebollizione. Togliete dal fuoco, aggiungete il cioccolato e poi il burro, mescolando delicatamente fino a ottenere una morbida crema. Prendete la frolla dal frigorifero, stendetela, tenendone da parte un po’, e usatela per foderare bene una teglia per crostate. Versate sopra la crema e, se volete, con il resto della frolla ricavate delle strisce o decorazioni a piacere, da disporre sulla superficie. Fate cuocere in forno già caldo a 165° per circa 40 minuti.