Amazon si prepara ad aprire i suoi primi negozi fisici: la rivoluzione dello shopping è (già) qui?

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Tommaso Boddi - Getty Images
Photo credit: Tommaso Boddi - Getty Images

Una ne pensa, cento ne fa. Chi l'avrebbe mai detto a Jeff Bezos, fondatore di Amazon, che da una semplice idea - quella di offrire un'esperienza shopping online - saremmo arrivati (anche) a tanto? La notizia ufficiale arriva da The Wall Street Journal: Amazon si prepara ad aprire i suoi primi grandi punti vendita fisici. Veri negozi, anzi di più: department store. Chiariamo subito. Amazon ha già dei punti vendita fisici negli Stati Uniti: sono distribuiti tra California, Colorado e Washington e vendono principalmente libri e generi alimentari. A questi si aggiungono poi anche gli spazi pop-up (temporanei, disponibili per un arco limitato di tempo).

Quale differenza corre dunque tra quelli già esistenti e i nuovi negozi in arrivo? Stando alla fonte, i negozi fisici Amazon che verranno presto aperti in Ohio e California si estenderanno su una superficie di circa 3mila metri quadri e offriranno molti più prodotti. Sebbene meno estesi dei tradizionali department stores (per i quali si contano, in genere, 10mila metri quadri), in questi grandi magazzini sarà comunque possibile comprare di tutto. Abbigliamento, elettronica, articoli casalinghi e tanto altro. Nulla si sa ad oggi dei brand che saranno disponibili alla clientela, fatta eccezione (ovvia) per i prodotti a marchio Amazon.

Photo credit: Emanuele Cremaschi - Getty Images
Photo credit: Emanuele Cremaschi - Getty Images

Interessante sarà comprendere la futura strategia che Jeff Bezos immagina per i nuovi negozi fisici Amazon negli USA. The Wall Street Journal sottolinea a tal proposito due fattori che lasciano spazio a una profonda riflessione: numero #1, a che pro puntare sugli spazi fisici se le abitudini shopping dei consumatori sono sempre più orientate online? E numero #2, il fattore coronavirus che ha volente o nolente avuto un impatto sulle reali possibilità di acquisto da parte della clientela. Come si risolverà la questione? Tempo al tempo, Jeff Bezos sa il fatto suo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli