Amburgo, la città dei ponti: quanti ne ha, storia e info

Amburgo, citta dei ponti

Scopri tutto ciò che c’è da sapere su Amburgo, la città dei ponti della Germania.

Amburgo: città dei ponti

La città conta il maggior numero di ponti di tutta Europa. Amburgo sorge sull’estuario del fiume Elba ed è il punto dove confluiscono anche i fiumi Alster e Bille.

Si tratta della seconda città più popolosa della Germania, dopo la capitale Berlino, ed è anche la città non-capitale più popolosa dell’Unione europea.

Il suo porto, inoltre, è il maggiore della Germania e il secondo nell’Unione europea. In questa città, in più, si trova il Tribunale internazionale del diritto del mare.

Amburgo, coerentemente con il suo passato anseatico, costituisce ancora oggi una città-stato. Per tale motivo è anche conosciuta con il titolo di Freie und Hansestadt Hamburg, “Città libera ed anseatica di Amburgo“.

hamburg

Numero dei ponti

La città portuale più grande della Germania comprende ben 2479 ponti che collegano le varie parti della città attraversate da infiniti canali.

La città supera anche Amsterdam, dove ci sono 1539 ponti, e Venezia, con solamente 426 ponti.

Storia

Per secoli, gli unici ponti Amburgo sono stati quelli di Lower Alster ed i suoi canali nella Altstadt, il centro storico.

La maggior parte dei ponti pre-17 ° secolo sono stati distrutti nel grande incendio del 1842.

Quelli più antichi che ancora oggi resistono sono quelli di Zollenbrücke, del 1633 e quello di Ellerntorsbrücke, del 1668.

Tutti gli altri ponti di Amburgo, invece, sono sorti dalla ricostruzione del 1840, durante il quale più di 24 ponti ad arco in pietra sono stati eretti sotto la direzione e la costruzione di Johann Hermann Maack.

La città

Amburgo è una città portuale, perciò è stata da sempre in contatto diretto con il mondo.

Una città, quindi, che ha vissuto influenze culturali di tutto il mondo. Infatti, questo è un aspetto della città si riflette anche nel panorama culinario della città. Amburgo ha persino il suo piccolo quartiere portoghese, noto come Portugiesenviertel, dove poter gustare i famosi Pasteis de Nata.

Il quartiere portoghese ospita anche chiese svedesi, finlandesi, norvegesi e danesi, istituite per i marinai di questi paesi in congedo ad Amburgo. Queste chiese organizzano mercatini natalizi diventati molto popolari.

Amburgo è anche verde, infatti sono numerosi i parchi in cui ci si può rilassare immersi nella natura. In più, in tutti gli spazi verdi della città ci sono i campetti da golf.

Uno dei must per ogni visitatore, è il mercatino delle pulci di Schanze, dove gli artisti locali vendono le loro creazioni uniche ogni sabato.