America Latina, il nuovo film dei fratelli D'Innocenzo a Venezia 78: “È una storia d'amore, e come tutte le storie d'amore quindi un thriller”

·2 minuto per la lettura
Photo credit: America Latina
Photo credit: America Latina

Le prime poche immagini di America Latina divulgate sul web senza dubbio incuriosiscono. Anticipano uno stile visivo accattivante e una regia ambiziosa in linea con la new wave del cinema italiano costituita da autori coraggiosi e appassionati.

Dopo Favolacce, i fratelli D’Innocenzo tornano a lavorare con Elio Germano per questo nuovo film che è stato selezionato tra gli italiani in concorso alla 78° edizione della Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia. “E’ una storia d'amore, e come tutte le storie d'amore quindi un thriller” hanno dichiarato i registi romani.

“Siamo estremamente grati ad Alberto Barbera e a tutta la sua squadra per aver accolto il nostro terzo film ‘America Latina’ in concorso alla 78. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Abbiamo inseguito con tenacia questo palcoscenico e ora, con responsabilità e umiltà, ci rimettiamo allo sguardo degli spettatori”. I gemelli si sono fatti notare sia per la loro personalità eccentrica e la loro naturale ironia spiazzante nelle occasioni pubbliche, sia per la loro creatività nella scrittura e dietro la macchina da presa.

Photo credit: America Latina
Photo credit: America Latina

Prodotto da Lorenzo Mieli per The Apartment, Vision Distribution e Le Pacte, America Latina si preannuncia un assolo che punta tutto sull’attore protagonista. C’è ancora molto mistero intorno alla sinossi ufficiale, ma da alcune dichiarazioni dei registi al centro del film ci sarà nuovamente la periferia, con le sue contraddizioni e la volontà di preservare le apparenze. I fratelli D’Innocenzo hanno dichiarato di essersi ispirati al cinema di Rainer Werner Fassbinder e all’umorismo dei fratelli Coen.

Sarà un noir molto diverso da Favolacce. Ci piace stupirci e stupire, non ci interessano i prodotti che accontentano tutti”. Sicuramente le loro storie non sono facili da metabolizzare e anche questa farà sostare gli spettatori fuori dalla sala per alcuni minuti, per confrontarsi e interpretare scene, sensazioni, metafore e opinioni.

Astrid Casali, Sara Ciocca, Maurizio Lastrico, Carlotta Gamba, Federica Pala, Filippo Dini e Massimo Wertmüller sono parte del cast. Ci aspettiamo che America Latina sia un thriller dark intenso e graffiante con una punta di ironia pungente. Ma, non essendoci ancora un trailer, il mistero si infittisce e farsi un’idea chiara sul film è difficile. Tuttavia siamo molto curiosi di vederlo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli