Andare a fare una corsa quando piove: i consigli

·2 minuto per la lettura
correre sotto la pioggia
correre sotto la pioggia

Per chi ha l’abitudini di andare a correre le previsioni meteo non costituiscono alcun ostacolo. Si può correre anche quando piove a condizione che si usino delle precauzioni per poterlo fare in totale sicurezza.

Correre sotto la pioggia in sicurezza

Lo stato d’animo è un principio trainante nella corsa, quindi anche in caso di pioggia è bene mantenere la positività e cercare di vedere nel temporale i lati positivi senza rimandare l’appuntamento sportivo.

La prima regola per andare a correre con qualsiasi condizione climatica è non coprirsi eccessivamente, infatti sebbene i primi minuti sono quelli in cui più si avverte il freddo, nel momento in cui la corporatura raggiungerà la temperatura adeguata al ritmo cardiaco il rischio è quello di morire di caldo. Utilizzare quindi l’abbigliamento di sempre, e, nel caso di temperature particolarmente basse, indossare un antipioggia traspirante, di quelli leggere al fine di poterlo legare in vita e proseguire con la corsa nel caso in cui si avverta troppo caldo. In quanto al resto dell’abbigliamento, quando piove è consigliato scegliere dei capi tecnici per evitare di correre bagnati fradici con addosso una zavorra piena di acqua. Evitare quindi maglie a manica lunga e pantaloni lunghi prediligendo capi tecnici che si asciugano velocemente.

Nel caso invece in cui si abbia deciso di correre per un tragitto particolarmente lungo o, per esempio, in cui si debba partecipare a una maratona, allora è meglio utilizzare solo capi idrorepellenti o impermeabili che siano comunque traspiranti. Ideale per queste situazioni è il gore-tex.

Ciò che conta ai fini della sicurezza inoltre è rendersi visibili poiché quando piove la visibilità di chi è alla guida è particolarmente ridotta e questo potrebbe costituire una minaccia per la nostra incolumità. Indossare quindi capi molto colorati e preferibilmente fluorescenti.

Correre sotto la pioggia provoca un grande fastidio agli occhi per cui la soluzione migliore è quella di partire muniti di cappellino con visiera capiente, preferibilmente di quelli iper leggeri. Mai portare gli occhiali tranne che in casi di necessità dovuta alla vista. Infatti le goccioline di pioggia sulle lenti diminuiscono fortemente la visibilità e per questo gli occhiali costituiscono potenzialmente un pericolo.

Per correre sotto la pioggia si deve prestare molta attenzione alle scarpe, che, inevitabilmente si bagneranno per cui è bene legarle saldamente con un doppio nodo. Mentre corriamo sotto la pioggia cerchiamo di non dimenticarci delle pozzanghere perché sopratutto se la pozza è grossa, il rischio d’infortunio è particolarmente elevato e ci poteremmo provocare un infortunio muscolare o una distorsione.

Quando la corsa sotto la pioggia sarà terminata, al rientro a casa è importantissimo coprirsi e asciugarsi il prima possibile. Magari mentre si è avvolti nell’accappatoio possiamo consumare una tisana calda ricostituente. Ideale sarebbe entrare sotto la doccia immediatamente al fine di rigenerarsi e di evitare il rischio di prendere un malanno.