Andrea Zenga nuovo al GF Vip e tanti nodi da sciogliere (a partire dal non rapporto con papà Walter)

Di Monica Monnis
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Alessandro Sabattini - Getty Images
Photo credit: Alessandro Sabattini - Getty Images

From Cosmopolitan

Puntavamo tutto su Ginevra Lamborghini e la sua volontà di dimostrare di non essere choosy e la possibilità di capire qualcosa di più sugli attriti con sis Elettra, ma alla fine il tutto si è concluso con un (deludente) nulla di fatto. A dare nuova linfa al Grande Fratello Vip più lungo della storia (e tra i più controversi), oltre a Samantha De Grenet la cui presenza si è fatta sentire eccome (incommentabile il siparietto di ieri sera con Antonella Elia, ma è un'altra storia), anche Andrea Zenga che nelle prime settimane nella casa più spiata d'Italia sta facendo il suo senza spintoni e boutade: il 27enne si è integrato bene nel gruppo, si è trovato al centro di un triangolo amoroso spassosissimo (tra Dayane e Tommaso Zorzi con due baci sotto il vischio niente male) e si è lasciandoci andare, aprendosi senza filtri su una delle sue più grandi ferite: il (non) rapporto con papà Walter Zenga.

Lui, che ha dimostrato di avere coraggio da vendere decidendo di intraprendere la stessa carriera del padre (Andrea, 27 anni, ha giocato in alcune squadre di Serie D proprio nel ruolo del portiere) anche se ultimamente ha mollato i guantoni per dedicarsi alla carriera da modello e influencer “sbocciata” dopo la sua fortunata partecipazione a Temptation Island nel 2018 con la ex fidanzata Alessandra Sgolastra. L'unico dei 5 figli di Walter Zenga (avuti da tre matrimoni diversi) che ha seguito le sue orme, forse per trovare un trait-d-union e un "terreno comune" e per recuperare un rapporto complicato, di cui nella Casa ha parlato in più di un'occasione.

"Dopo i 13 anni lo avrò sentito un paio di volte in 14 anni", ha raccontato a Tommaso confermando le frasi sibilline lanciate qua e là nel corso degli anni, come quando ha ammesso che il suo idolo (sul campo) è Gigi Buffon (e non papà), "ci siamo incontrati nel 2019 al matrimonio di mio fratello maggiore. Non ci vedevamo da 13 anni ma è nata e morta lì, ci siamo solo salutati". E poi, "Non ho ricordi di infanzia con mio padre, li ho con mia madre e mio fratello" ha confessato parlando di mamma Roberta Termali (seconda moglie di Zenga) che lo ha sempre "lasciato libero" di istaurare un rapporto con il padre nonostante le evidenti mancanze e il fratello Nicolò, un big brother che prezioso che negli anni gli "ha fatto da paravento".

"Nei momenti importanti della mia vita, e non lo dico con cattiveria, lui non c’è stato. Ci sono stati mia madre e mio fratello. Non credo sia un obbligo essere padri, è un desiderio. Se questo volere non c’è stato non posso fargliene una colpa", ha detto ad Alfonso Signorini con estrema convinzione, "mi reputo fortunato perché sono cresciuto con mia madre che ha due attributi così perché ha cresciuto me e mio fratello. Chi non c’è stato e vuole entrare nella mia vita deve farlo perché lo vuole davvero. Non mi serve avere un messaggio al mese, devo avere qualcosa in più". Che il Grande Fratello possa essere il pretesto per ricucire (in fondo, non sarebbe la prima volta)? Stay tuned.