Anemia sintomi: i più comuni e rimedi naturali

anemia sintomi

L’anemia è un disturbo molto comune, soprattutto nelle donne, ed è causato dalla diminuzione di una sostanza nel sangue chiamata emoglobina. L’emoglobina è collegata in modo diretto ai globuli rossi che sono espressione di un’altra importante sostanza, l’ematocrito. Quando si presentano casi di anemia, è proprio l’ematocrito a modificarsi in modo negativo confermando il disturbo. Vediamo anemia sintomi comune e come comportarsi.

Quali sono i sintomi dell’anemia?

L’anemia è un disturbo che può nascondersi dietro piccoli disagi che, nella distrazione della quotidianità, possono essere attribuiti allo stress e all’eccesso di lavoro. I sintomi più comuni sono l’astenia, cioè un senso di stanchezza, che non ti consente di svolgere le normali attività a cui si associa il pallore, la tachicardia, l’inappetenza e la nausea.

Le cause più frequenti possono essere una cattiva alimentazione, perdita notevole di sangue come nel caso di mestruazioni abbondanti o un’attività sportiva estrema non seguita da un idoneo regime dietetico. Il primo passo da fare in questi casi è rivolgersi ad un medico che deve individuare le cause precise del disturbo. Comprendere se il fattore scatenante è l’alimentazione, un’emorragia o altre ragioni è di primaria importanza, perché da questo dipende la strategia medica da attuare.

Cosa mangiare per risolvere il problema in modo naturale

La dieta per contrastare l’anemia comporta l’assunzione di diverse sostanze combinate in modo sapiente tra loro. Gli alimenti che garantiscono un apporto di ferro sufficiente sono:

  • La carne occupa il primo posto perché non solo è ricca di questa sostanza ma ne garantisce un buon assorbimento all’organismo. In particolare bisogna prediligere carne equina, bovina, aviaria e suina.
  • Il pesce è molto importante, come i molluschi e i crostacei; le cozze, in particolare, sono ricchissimi di questa benefica sostanza.
  • Le uova e le frattaglie sono ottimi alimenti, soprattutto il tuorlo e tra le frattaglie il fegato, il diaframma e la milza.

Sappiamo inoltre che per favorire l’assorbimento del ferro può rivelarsi fondamentale l’assunzione combinata di vitamina C e B12, a patto che non venga dispersa da cotture troppo lunghe e in quantità d’acqua eccessive. È bene, infatti, assumere questi alimenti crudi, cotti al vapore o con una quantità minima di acqua per evitare la dispersione delle vitamine. I cibi in cui è maggiormente presente la vitamina C sono:

  • Ortaggi come lattuga, peperoni, spinaci, radicchio, broccoli, prezzemolo e patate;
  • Frutta come il limone, l’arancia, il pompelmo e il mandarino, ma anche il kiwi e le ciliegie;
  • Pomodori, mela e tutti i legumi.

Una dieta variegata, dunque, che preveda l’assunzione di tutte le sostanze presenti in natura, ma introdotte in modo equilibrato. Anche i cereali sono importanti, ad esempio, se abbinati ad una giusta quantità di verdura o legumi, così come l’assunzione di un bicchiere di vino rosso da bere durante uno dei pasti principali. Mangiare in modo salutare utilizzando i giusti alimenti è il primo passo per risolvere i problemi di anemia.