Angelina Jolie coperta di api per denunciarne l'estinzione: le foto

·2 minuto per la lettura
angelina jolie api
angelina jolie api

Angelina Jolie, nella Giornata mondiale delle api, è stata protagonista di un servizio fotografico molto particolare. Pubblicati sulla rivista statunitense del National Geographic, gli scatti la vedono coperta di api. Come sono riusciti a scattare le foto senza mettere a repentaglio la sua vita?

Angelina Jolie coperta di api

Angelina Jolie è stata testimonial della campagna di Guerlain in collaborazione con l’UNESCO per il Women for Bees. Quest’ultimo è un progetto che mira a far crescere, entro il 2025, la popolazione di api sul nostro globo. In occasione della Giornata mondiale delle api, la donna è apparsa sulla rivista del National Geographic letteralmente coperta da questi preziosi insetti. L’ex moglie di Brad Pitt ha dichiarato:

“Sono molto onorata. (…) Possiamo intervenire tutti e fare la nostra parte, perché abbiamo bisogno di loro (le api, ndr)”.

GUARDA ANCHE - Angelina Jolie posa ricoperta di api: "Non ho fatto la doccia per tre giorni"

Angelina Jolie coperta di api: il servizio

Il servizio fotografico, per stessa ammissione della Jolie, non è stato affatto semplice. Ha ammesso che, con uno sciame di api addosso, è rimasta completamente immobile per tutto il tempo. Ha dichiarato che non si è fatta la doccia per tre giorni: “Perché mi hanno detto che le api non si sarebbero avvicinate e non mi avrebbero riconosciuta come una loro simile a causa dell’odore dei diversi profumi e detergenti che utilizzavo per la mia igiene personale“.

Angelina ha raccontato che le hanno tappato naso e orecchie per evitare che api si potessero intrufolare in qualche modo. Uno dei preziosi insetti, però, è riuscito ad entrare sotto il suo vestito e non è stato semplice resistere e rimanere immobile.

Angelina Jolie coperta di api: il messaggio

Nonostante tutto, la Jolie ha resistito perché stava partecipando ad un progetto troppo importante. Ha rivelato:

“Continuavo a sentirla sul ginocchio, sulla gamba, e poi ancora più su. Ho pensato: questo è il posto peggiore in cui essere punta. Si sta avvicinando troppo. È rimasta lì per tutto il tempo delle riprese. E poi, quando mi hanno tolto tutte le altre api di dosso, ho sollevato la gonna e l’ape è scappata”.

Da sempre attivista in diversi ambiti, Angelina ha sottolineato che il servizio con le api è stata un’esperienza meravigliosa. Il messaggio che intendono trasmettere è importante e ha sottolineato che tutti noi possiamo fare qualcosa per la causa. “Ho sei figli, stanno succedendo molte cose, non so come essere perfetta in qualsiasi cosa. Ma possiamo aiutarci a vicenda e dirci che questa è la via. Ed è una cosa a cui anche tu puoi contribuire con i tuoi figli“, ha concluso.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli