Angelina Jolie in Ucraina, scappa in un rifugio dopo le sirene antiaereo

Angelina Jolie si è vista costretta a scappare in un rifugio, a causa di un allarme antiaereo.

L’attrice, che si trovava in Ucraina come ambasciatrice speciale dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, ha visitato la città di Leopoli per incontrare intere famiglie rimaste senza casa e decine di rifugiati, mettendo in luce le drammatiche conseguenze dell’invasione della Russia.

Ma, in un video postato da Ukraine Media YouTube, si vede Angelina fuggire da un palazzo con un gruppo di persone, mentre in sottofondo si può udire il suono delle sirene. La star attraversa una lunga scalinata e viene portata all’esterno del palazzo. Verso la fine della clip, le viene chiesto se sia spaventata. «Sto bene», ha risposto la 46enne.

A marzo, Jolie si era recata nello Yemen, per esortare i capi di stato a fornire sostegno umanitario ai rifugiati di tutto il mondo.

«Qui c'è una delle peggiori crisi umanitarie nel mondo, con un civile ucciso o ferito ogni ora nel 2022. Un'economia devastata dalla guerra e oltre 20 milioni di yemeniti che dipendono dall'assistenza umanitaria per sopravvivere», ha scritto l’attrice, invitando i leader mondiali a non essere «selettivi» su quale guerra meriti di essere raccontata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli