Animali, restituiti oltre 117mila cani adottati in pandemia

Animali, restituiti oltre 117mila cani adottati in pandemia (Getty)
Animali, restituiti oltre 117mila cani adottati in pandemia (Getty)

Durante la pandemia in Italia c'è stato un vero e proprio boom di adozioni di cani. Fra il 2020 e il 2021 circa 3,4 milioni di persone hanno accolto in casa un amico a quattro zampe.

Ma finito il lockdown, oltre 117 mila proprietari avrebbero cambiato idea restituendo l'animale al canile o affidandolo ad un'altra famiglia. E' quanto risulta da un indagine campione commissionata da Facile.it a EMG Different.

LEGGI ANCHE: Ashley Cole, spese folli: il calciatore compra un cane da 23mila euro

Il 28,3% di chi ha preso un cane negli ultimi due anni ha detto di averlo fatto appositamente per alleggerire il lockdown e circa 196 mila hanno ammesso di averlo preso solo per aggirare i limiti alla mobilità imposti dal Governo in quel periodo (5,7%).

Perché, una volta terminate le restrizioni della pandemia, i proprietari hanno smesso di ospitare in casa i loro amici animali? La ragione principale è che, una volta finito il lockdown, il 63% degli intervistati si è reso conto che l'animale diventava troppo complesso da gestire, mentre il 37% del campione ha dichiarato di aver deciso di rinunciare alla compagnia del cane per i danni materiali causati in casa da Fido.

LEGGI ANCHE: Cani, quali sono le razze più costose al mondo?

GUARDA ANCHE: Animali in auto: fino a 300 euro di multa se non rispetti queste regole

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli