Antonino Cannavacciuolo: «Cerchiamo di formare cuochi imprenditori»

·1 minuto per la lettura

Antonino Cannavacciuolo si sta rimboccando le maniche per la terza edizione di "Antonino Chef Academy".

La sfida sarà tra dieci giovani cuochi di età compresa fra 18 e 23 anni, che dal 29 agosto e per sei settimane si confronteranno davanti alle telecamere di Sky Uno.

Il talent è sempre disponibile on demand e visibile anche su Sky Go e in streaming su Now.

«Cerchiamo di formare cuochi imprenditori, se qualcuno vuole aprire un suo ristorante. Devono imparare a guardare anche fuori dalla cucina. Parliamo di ingredienti, di una squadra da formare, dell'avviamento di un locale a cominciare dal luogo», spiega Antonino Cannavacciuolo a TV Sorrisi e Canzoni.

Tuttavia, da quando i cooking show hanno preso piede in tv, molti ragazzi si stanno avvicinando ai fornelli perché è diventato un trend.

«Gli direi di non farlo per moda, per divertimento o perché lo ha visto in tv. È una dote, è un qualcosa che devi sentire dentro, che ti fa mancare il fiato. Poi gli suggerirei di avere amore, passione, curiosità e rabbia. Motivazioni che possono nascere anche in famiglia».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli