Antonino Cannavacciuolo si aggiudica la terza stella della Guida Michelin 2023

Lo chef Antonino Cannavacciuolo è stato insignito della terza stella Michelin.

Il celebre chef ha conquistato tre stelle Michelin grazie al suo ristorante «Villa Crespi» sul Lago d’Orta in Piemonte.

«Nei piatti lo chef Cannavacciuolo ci mette il cuore, anzi l’anima come recita uno dei suoi menu - ha precisato Sergio Lovrinovich, Direttore della Guida Michelin Italia -, ma anche tecnica, equilibrio e precisione estetica che si traducono per l’ospite in pure emozioni. I suoi piatti sono creazioni inebrianti dai sapori netti e ben distinti, valorizzati dai percorsi degustazione attraverso i quali si spazia dalla Campania al Piemonte con una disinvoltura che fa apparire semplici le cose più difficili, abilità riservata ai grandi chef».

Durante la 68esima edizione della Rossa, che si è svolta in Franciacorta, si sono aggiudicati il prestigioso riconoscimento quattro nuovi bistellati e 33 nuove monostella.

«L’Italia ha particolarmente colpito i nostri ispettori quest’anno, che hanno assegnato 38 nuove stelle, tra le quali spicca un nuovo tre stelle che entra nell’Olimpo della gastronomia italiana: Villa Crespi», ha proferito Gwendal Poullennec, Direttore Internazionale delle Guide Michelin.

«Questa Selezione 2023 della Guida Michelin racchiude 385 ristoranti stellati guidati da Chef con profili molto diversi tra loro. Un nuovo record per la penisola, che sottolinea quanto la tradizione della cucina italiana e l’innovazione siano un connubio perfetto per esperienze culinarie eccezionali, ricche di emozioni, storia e convivialità».