Arigatō manicure giapponese, piccolo grande dono di bellezza da Oriente (da provare qui e ora)

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

From Cosmopolitan

La beauty guarda ad Oriente e dopo il successo inarrestabile della skincare coreana ecco arrivare la manicure giapponese, una tecnica di cui ti illustriamo modalità e benefici, che è pronta a conquistare i saloni italiani. Se stai pensando a ricostruzioni o smalti glitterati sei però sulla cattiva strada, perché questa tecnica vuole migliorare l'aspetto dell'unghia naturale e prendersi cura di tutte quelle mani sottoposte a gel o trattamenti a stretto giro.

Dopo le unghie con ricostruzione particolare di Kendall e Kylie o le tendenze delle passerelle che ci invitano ad osare in lunghezza, ecco che si ritorna al basic con una tecnica per fare la manicure più semplice e ordinata di sempre. Dimentica per un attimo fornetti o smalti elaborati perché qui i ritmi diventano più rilassati e il finish molto, molto più sofisticato. La bellezza sta infatti nell'unghia naturale che, trattata, diventa luminosa e liscia come se fosse ricoperta da un top coat.

Per quanto possa sembrarci nuova, questa tecnica tradizionale ha in realtà oltre 400 anni ed è un concentrato della filosofia legata alla Natura del Sol Levante, dove si prediligono formule green anche in ambito onicologico. Ai polimeri sintetici vengono infatti preferite paste con cera d'api, glicerina naturale o ginseng che creano uno strato protettivo, mettendo al centro dell'attenzione non la nail-art particolare ma il benessere e la luminosità dell'unghia.

Come riporta Cosmo Spagna sotto consiglio di The Beauty Lab, gli step per creare una manicure giapponese sono pochi e semplici a patto che siano eseguiti con precisione. Per farlo ti basterà acquistare un kit specifico come quello che trovi in calce, altrimenti puoi rivolgerti al salone della tua città che saprà sicuramente procurarti i prodotti necessari.

  1. Accorcia e lima bene le unghie e regolane la forma.

  2. Se necessario, rimuovi le cuticole dopo aver applicato un olio naturale per ammorbidirle, magari a base di ylang ylang.

  3. Prepara l'unghia massaggiandola con una crema idratante naturale.

  4. Applica la pasta apposita, composta da cera d'api, alghe, cheratina e polvere di silicio che trovi nei kit ad hoc.

  5. Una volta applicata, lucida l'unghia con un panno scamosciato così da far penetrare completamente la pasta e ottenere una superficie liscia.

  6. Applica la polvere di perla marina che, oltre a fortificare le unghie, dona un finish levigato e brillante.