Arriva la nuova biografia sulla vita di Karl Lagerfeld (firmata anche da contributor molto speciali)

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Antonio de Moraes Barros Filho - Getty Images
Photo credit: Antonio de Moraes Barros Filho - Getty Images

Ci sono voluti due anni ma, alla fine, la giornalista francese Marie Ottavi ce l’ha fatta: ha pubblicato una nuova biografia sulla vita di Karl Lagerfeld. Mai come questa volta, il lavoro è quasi corale, perché raccontato anche dalla penna di autori della sua cerchia – quella della fashion industry, ma non solo – che hanno avuto modo di vivere in prima persona l’indimenticabile Kaiser della moda.

La nuova biografia, intitolata Karl, nasce da una precedente intervista: Marie Ottavi aveva incontrato Karl Lagerfeld nel 2017, quando lo intervistò sulla morte del suo compagno di vita Jacques de Bascher. “Si aprì con tutto il suo cuore – racconta oggi la biografa a wwd.com. – Gli posi domande veramente intime e lui rispose a tutte, fino ad avere le lacrime agli occhi. Sentii immediatamente che mi stava offrendo qualcosa di raro”. Poi, dopo aver riascoltato le dichiarazioni che gli sarebbero servite per la stesura di Jacques de Bascher: Dandy de l'ombre, comprese: quell’intervista sarebbe servita ancora, in futuro, per lavorare su qualcosa di altrettanto unico. Fortuna volle che, prima della sua morte, Karl Lagerfeld le diede la sua approvazione. Così, dopo la sua triste scomparsa, quale modo per onorarne la memoria se non proprio questo?

Photo credit: George Pimentel - Getty Images
Photo credit: George Pimentel - Getty Images

Da quel triste 19 febbraio 2019 – giorno in cui Karl fu strappato alla vita – ad oggi, sono passati più di due anni ma, come spiega la stessa autrice, “c’è voluto tempo. Le persone che lo conoscevano avevano bisogno di elaborare il lutto”. Rispettando così con estrema empatia e delicatezza anche il silenzio altrui, Marie Ottavi si è data del tempo per condurre le sue ricerche: “La mia ambizione – ha spiegato alla fonte – è far sì che questo libro contestualizzi la sua vita nella storia della moda. Credo non sia solo la biografia di Karl ma anche un libro sull’evoluzione della fashion industry”.

Photo credit: Pascal Le Segretain - Getty Images
Photo credit: Pascal Le Segretain - Getty Images

Protagonista della copertina, ovviamente, Karl Lagerfeld in persona. Ma da una prospettiva che non tutti hanno avuto onore di conoscere. Marie Ottavi ha ricevuto infatti delle fotografie formato passaporto molto rare, perché Karl posa senza i suoi iconici occhiali da sole neri. “Volevo raccontare ogni aspetto di lui – chiarisce la biografa, - e queste foto rivelano un'altra faccia di lui”.

E poi, come promesso dall’autrice, nella biografia di Karl Lagerfeld ci saranno anche i grandi contributi di chi lo ha conosciuto in prima persona: Tom Ford, Alessandro Michele (direttore creativo di Gucci), Paco Rabanne, Bernard Arnault (proprietario del gruppo del lusso LVMH), Carine Roitfeld (ex direttrice Vogue Francia), e Bruno Pavlovsky, presidente delle attività legate al segmento moda della maison Chanel. Proprio in merito a quest’ultimo, Marie Ottavi ha espresso la sua gratitudine: “Sono davvero onorata che Bruno Pavlovsky abbia accettato di contribuire. Sono rimasta sorpresa da quanto aperto fosse all’idea”.

Photo credit: Bertrand Rindoff Petroff - Getty Images
Photo credit: Bertrand Rindoff Petroff - Getty Images

Dulcis in fundo, Carolina di Monaco: la primogenita del principe Ranieri III di Monaco e della principessa Grace Kelly aveva solo 16 anni quando posò per la prima volta nell’appartamento parigino di Karl. Era il 1973, e scattarono un servizio fotografico in cui lei indossava delle creazioni che lui aveva realizzato per Chloé (di cui è stato direttore creativo dal 1966 al 1983). “Mi ha cresciuto quasi più di quanto abbiano fatto i miei genitori, che erano spesso via per impegni ufficiali – ha raccontato all'autrice Carolina di Monaco. – Lui mi aprì le porte con grande naturalezza. Nessuno poteva accorgersene perché indossava sempre gli occhiali, ma Karl aveva gli occhi più gentili al mondo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli