Asana: le migliori posizioni yoga per alleviare il mal di testa

yoga mal di testa

Se soffri di mal di testa ma non vuoi assumere medicinali, esistono delle soluzioni più naturali per te. Ci sono alcuni esercizi di yoga, che se svolti correttamente, possono alleviare il disturbo del mal di testa e aiutare a rilassarsi.

Asana: posizioni yoga per alleviare il mal di testa

Il nome corretto per questi tipi di esercizi è asana: sono posizioni o posture utilizzate in alcune forme di yoga. Il mal di testa può essere causato da diversi fattori. Nel caso in cui questo sia dovuto a contrazione muscolare o anche disagio emotivo, che genera tensione sulle spalle, sul collo o sulla schiena in generale, può essere alleviato con delle specifiche posizioni yoga che allungano i muscoli lasciando circolare maggior sangue nel cervello.

Quando il dolore raggiunge il suo apice e la testa ti sembra esplodere da un momento all’altro, invece di ricorrere ai medicinali, prova a metterti sul tappetino. Ti stupirai degli effetti che potrai ottenere. Prima di iniziare ti consigliamo di tenere in mente due accorgimenti. L’ideale è eseguire questi movimenti con l’aiuto di pratici supporti che permettono a tutta la zona cervicale di rilassarsi maggiormente e di rilasciare le tensioni accumulate durante l’arco della giornata. Inoltre quando esegui gli asana rimani nella posizione il tempo necessario per compiere almeno dieci respirazioni complete.

Vediamo le posizioni yoga più efficaci per alleviare il mal di testa.

Piegamenti laterali del collo

Seduti a terra con la schiena dritta, appoggiare la mano sinistra sul lato destro della testa e inclinare dolcemente la testa verso sinistra. Mantenere la posizione respirando e passare al lato opposto. Ripetere su entrambi i lati un paio di volte.

Downward Facing Dog rilassato

Il Downward Facing Dog è uno degli esercizi base dello yoga. In questo caso vi proponiamo una versione rilassata e più leggera del Downward Facing Dog, che permette ai muscoli del collo e della schiena di tendersi in maniera morbida e dunque allevia il mal di testa. Eseguite il classico Downward Facing Dog appoggiando però i gomiti a terra, respirare profondamente e restare in questa posizione per qualche minuto.

yoga mal di testa

Torsione a terra

La torsione stimola tutti i muscoli della schiena e di riflesso allevia dunque il mal di testa. Stendersi supini e portare il ginocchio sinistro al petto afferrandolo con la mano destra (o viceversa). Ruotare il bacino con il ginocchio verso sinistra e tenere il braccio destro dall’altra parte girando anche la testa dalla stessa parte. Mantenere questa posizione per qualche minuto.

yoga mal di testa

Posizione del bambino

Una posizione che rilassa tutta la colonna vertebrale e che aiuta ad alleviare immediatamente il mal di testa. Mettersi in ginocchio e spostare il peso del corpo in avanti toccando il pavimento con la punta della testa. Unire gli alluci e portare le mani dietro i piedi tenendo i palmi verso l’alto. Restare in questa posizione per qualche minuto espirando ed inspirando.

yoga mal di testa

Piegamento in avanti in piedi

Se si riesce a tenere questa posizione per qualche minuto respirando profondamente i benefici su collo e testa si sentiranno immediatamente. Basta piegarsi in avanti, portare le braccia dietro le gambe e lasciare la testa penzolante.

yoga mal di testa

Posizione del gatto

Mettersi a quattro zampe con le mani perpendicolari alle spalle e le ginocchia leggermente spostate rispettoa alle anche. Inarcare e rilasciare la schiena in base al respiro e ripetere il movimento per almeno 5 volte.

Posizione dell’aratro

Un ottimo stretching per il mal di testa e per rimettere in funzione la schiena, l’aratro fa parte delle posizioni invertite. Distendersi a pancia in su con le gambe e le braccia lungo i fianchi quindi portare i piedi oltre la testa e restare in questa posizione per qualche minuto, fin quando il corpo non dice basta.

yoga mal di testa

Gambe al muro

Una posizione classica per rilassarsi che fa anche bene alla schiena e alla testa. Basta allungare le gambe su una parete e restare in questa posizione, con le gambe unite o divaricate, tenendo gli occhi chiusi e respirando profondamente. Questa posizione può essere mantenuta per tutto il tempo che si vuole.