Ashley Graham ha perso non tutti ma tanti capelli post gravidanza, e non ha paura a raccontarlo

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Frazer Harrison - Getty Images
Photo credit: Frazer Harrison - Getty Images

La gravidanza è un momento molto particolare per la vita di una donna, che seppure porti molta gioia, ha anche degli aspetti complessi e delle conseguenze sul fisico. Ashley Graham, nonostante faccia della propria bellezza il suo lavoro essendo una modella, non ha mai fatto mistero con i suoi follower di cosa sia significato diventare madre nel bene nel male. Infatti, ha pubblicato su Instagram selfie dove mostra i cosiddetti baby hair in fase di ricrescita lungo tutto l'attaccatura dei capelli, segno di una rinascita dopo una "generosa" caduta.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Ashley ha spiegato in un'intervista che è stato decisamente traumatico per lei vedere improvvisamente i suoi capelli cadere a ciuffi quattro mesi dopo il parto (avvenuto a gennaio 2020), quando in gravidanza era filato tutto liscio.

In un primo momento si è spaventata, temendo che fosse un segnale preoccupante, salvo poi scoprire essere del tutto normale. Si chiama telogen effluvium la perdita eccessiva di capelli e nel caso della gravidanza, si verifica a causa dello sbalzo ormonale che subisce il corpo tra il durante e il dopo. Infatti, nelle donne incinta aumenta consistentemente la produzione di estrogeni, i quali rendono i capelli più spessi, forti, folti, bellissimi e voluminosi. Dopo solo 4 giorni dalla nascita del bambino, però, gli ormoni calano drasticamente tornando ai livelli pre-gravidanza e questo porta a uno shock per il corpo, che si traduce, tra le altre cose, nella perdita di capelli. A contribuire alla caduta ci pensa anche l'ormone della prolattina, prodotto in caso di allattamento.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Questa condizione può spaventare le neomamme perché non solo riduce la chioma, ma anche fa risultare i capelli molto rovinati e spenti. Per fortuna però questa è assolutamente temporanea, infatti la situazione torna alla normalità nel giro di circa 6 mesi dalla nascita del bambino. Come dimostrano le ultime foto di Ashley Graham, dove mostra i suoi capelli di un ritrovato splendore. Ma la modella ha comunque deciso di condividere una foto della lenta ricrescita per mostrare che è una cosa assolutamente normale, capita a moltissime mamme e dopo un primo momento di spaesamento, assolutamente lecito, bisogna stare tranquille e sapere che tutto tornerà come prima.

Cosa fare per far ricrescere i capelli post gravidanza

Se il telogen effluvium è toccato anche a voi, probabilmente vorrete far ricrescere i capelli il più in fretta possibile. Mangiare bene e in maniera equilibrata è già un primo passo affinché il vostro organismo ritrovi la condizione ideale e anche i capelli ricrescano come prima. In secondo luogo bisogna lasciare in pace la chioma: niente pettinatura strette o tirate, poco calore e prodotti delicati ma specifici, come quelli a base di che stimolano il cuoio capelluto.

E soprattutto tanta pazienza: avete vissuto un momento particolare e unico, date al vostro corpo, tutto, il tempo di riassestarsi.