Ashli Babbitt, chi è la prima vittima nell'assalto al Campidoglio

Primo Piano

La prima vittima nel violento attacco al Congresso degli Stati Uniti è Ashli Babbitt. Veterana dell'aeronautica, 35 anni, la donna era partita da San Diego in California per partecipare alla protesta.

Il marito, che non si trovava con lei a Washington, ha riferito a un'emittente locale che la moglie era una grande sostenitrice di Donald Trump. Ciò si evince anche dai profili social della donna, con tweet e post a sostegno del tycoon.

Usa sotto shock: assalto al Congresso - LE FOTO

Sono stati i colpi di arma da fuoco sparati dalla polizia a ucciderla durante l'irruzione a Capitol Hill: a dirlo è stato il capo della polizia di Washington, ribadendo che sui fatti è stata aperta un’inchiesta. La donna sarebbe stata colpita mentre tentava di entrare in un'area del palazzo da un agente in uniforme della polizia del Campidoglio con la sua arma di servizio. Sui social, circolano video degli ultimi istanti di vita della donna.

GUARDA ANCHE: Trump e il video censurato dai social

GUARDA ANCHE: Assalto al Campidoglio