Asia Argento sulle denunce di stupro: «Non mi ha aiutata nella vita»

·1 minuto per la lettura

Asia Argento è piuttosto amareggiata.

Lo rivela in un recente intervista, dove afferma che aver denunciato Hervey Weinstein per stupro le ha causato solo una grave depressione.

«Quando ho parlato, fu molto difficile», afferma Asia Argento alla France Presse, secondo Ansa, in occasione dell'uscita della versione francese del suo libro autobiografico. E aggiunge: «Non posso dire che nella vita raccontare ciò che mi è accaduto oltre venti anni fa con Weinstein mi abbia molto aiutato».

Quattro anni fa l'attrice fu tra le prime a denunciare l'ex produttore, contribuendo a scoperchiare lo scandalo #Metoo nel mondo del cinema, e non solo.

«Quando ho cominciato a raccontare, è stato uno tsunami - prosegue -. Non mi ha aiutato, mi ha messo in uno stato di depressione enorme, ma è stata la mia conscienza a dirmi che dovevo raccontare la verità».

Sul #MeToo Asia ha delle riserve, ma nessun pentimento.

«È come quando senti troppo una parola, perde importanza, quando parli troppo di qualcosa, diventa un po' un'isteria... Non è una sconfitta, perché sono riuscita a portare quel tipo in carcere».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli